Moravacciera (Cima) – Cima Rena Grossa da Baraccone

Moravacciera (Cima) – Cima Rena Grossa da Baraccone

Dettagli
Dislivello (m)
865
Quota partenza (m)
1553
Quota vetta/quota (m)
2418
Esposizione
Nord
Difficoltà sciistica
MS
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Si tratta di due modeste cime poste lungo la linea di confine a sud del santuario di Sant'Anna, il più elevato delle Alpi.
A tarda stagione è possibile raggiungere il santuario evitando così il lungo spostamento lungo il vallone mentre in pieno inverno la strada può essere chiusa già dalle Case Puà (1047 m).
Descrizione

Si risale il lungo vallone seguendo la strada provinciale più o meno fedelmente fino a q. 1820 dove si continua sul ramo destro che con qualche tornante sale al santuario. Da qui si segue la sterrata che sale verso sud, si tralascia il bivio per il lago di Sant’Anna ed il p.sso Tesina, si raggiunge in breve il lago del Colle (o lago Piccolo) di Sant’Anna.
Dal lago si segue verso sinistra il sentiero per il colle della Lombarda che, verso sud est, si inoltra in una caratteristica valletta. Un paio di strappi abbastanza ripidi portano in breve sullo spartiacque con la Francia dal quale volgendo a destra si raggiunge la cima Moravacciera caratterizzata da una grande croce (m 2418 IGN).
Volendo invece raggiungere la cima Rena Grossa (2356 m): dal lago si segue (verso sud ovest) pressapoco il sentiero estivo (tornantini) che sale al Passo di Sant’Anna dal quale in breve verso destra si raggiunge la cima (croce, poco sotto sorge il rifugio privato Tallone 2335 m).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGN 3640 IGC 7 Maira Grana Stura
giorgiobi
18.05.2008
12 anni fa

Condizioni

Link copiato