Monzone (Torri di) Il Balzone Fix ‘n’ Friends

Monzone (Torri di) Il Balzone Fix ‘n’ Friends

Dettagli
Altitudine (m)
600
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
160
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6c+
Difficoltà obbligatoria
6c+
Difficoltà artificiale (se pertinente)
a1

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Via breve ma intensa che impone sempre un notevole focus mentale. Soglia di attenzione che non deve calare neppure in discesa nell'allestimento delle doppie.
Soste ineccepibili con anello di calata. Portare un bell'assortimento di protezioni mobili indispensabili da L3 in poi
Avvicinamento
Come per le altre vie del Balzone "Robespierre" "Jungland" "All'occhio Bacchini"
Descrizione

Attacco al termine di una corda fissa ed in prossimità di un albero che si vede bene dalla fine del sentiero.

L1 Dopo aver salito questo primo tiro inizierete a chiedervi come mai la via non si chiami ad esempio “Mangia la mia polvere!”. Tranquilli già dal tiro successivo migliora! Procedere con cautela e delicatezza, non serve integrare, la fessura finale è il tratto più bello. Per l’impegno complessivo e non per i singoli passi merita il 6b;

L2 Prima lunghezza cruciale, roccia migliore in alto ottima. La sezione dura è dopo il cordino in clessidra. Delicato il traverso verso la sosta, 6c+;

L3 Si prende la bella fessura a destra, da qui inizia il sistematico uso dei “Friends”. Il tetto è violento ma protetto da uno spit, poi per difficoltà minori fino alla base del diedro, 6b

L4 Ecco il bel diedro che si vede benissimo anche dalla vecchia strada. Nessun fix lungo il tiro ma ottimo gioco di friends. Ci sono due chiodi, quello di sinistra ignoratelo che porta fuori strada, serve un bel passo di equilibrio per prendere la sosta, 6b+

L5 Seconda lunghezza cruciale, forse più impegnativa della prima per ingaggio ed esposizione. Esposizione che poi si risconta metro per metro in calata. Tetto fessurato da vincere con risolutezza e tutto da proteggere fino a lasciarlo per entrare sul muro di destra, altro passo intenso per girare verso lo spigolo (c’è un rinvio fisso che serve per la calata), 6c+

Discesa:
Veloce e lineare da S4 con qualche rinviata per non perdere la parete.
Da S5 a S4 allestire corrimano di rientro con spezzone ausiliario o con una delle due corde

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
gulliver
05/10/2017
3 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1740m 2.5Km

Monte Borla

Webcam
Webcam 170m 9.7Km

Canevara

Webcam
Link copiato