Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience

Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience
La gita
thebrd
4 26/06/2016

Ormai in assetto multipitch approfittiamo di questa domenica di bel tempo per aprire la stagione di trasferte nel brianconnaise.
La via è molto bella e intercala placche, muretti e fessure, quasi sempre su ottima roccia.
A mio parere le lunghezze più belle sono L3 (seconda parte su muro in traverso verso sx, in piena expo) e L5 (una viaggio bello ed estenuante, partendo con un traverso delicato, meno difficile di quanto possa sembrare, per proseguire su alcuni bombamenti, pronti a “scaricarti” ad ogni passaggio). Anche L1 è degno di nota, peccato arrivi troppo presto, quando le gambe (almeno nel mio caso) non hanno avuto il tempo di cambiare impostazione dopo l’avvicinamento…
Attenzione su L4 a non proseguire a sx su “Peril…” ma spostarsi a dx aggirando lo strapiombetto.
La chiodatura è ottima, non ascellare ma mai troppo distante (utili 2-3 friends medio/piccoli per integrare eventualmente nei tratti di fessura).
Dopo il “collo di bottiglia” proseguito sulla “Renault”, che non avevo mai percorso e che non è da sottovalutare nonostante i gradi sembrino stabilire il contrario (a parte che il tiro della fessura, oltre che essere magnifico, è ormai riconosciuto pubblicamente come 6b…).
Discesa un po’ scomoda sui ghiaioni, ma non particolarmente lunga.
Attenzione che la strada sterrata di accesso non si può dire sia migliorata nel tempo, a me è parsa peggio dello scorso anno (nel dubbio meglio avere un’auto non troppo bassa).

Link copiato