Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant’Anna per il Vallone Varaita di Rui e il Passo Mongioia

Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant’Anna per il Vallone Varaita di Rui e il Passo Mongioia
La gita
cuccimaira
5 22/10/2017
Equipaggiamento
Full-suspended

Vista la stagione…vai coi tremila!! Oggi Mongioia poi Salza e poi anello con risalita al colle di Reisassetto e discesa nel Vallone di Reisassa. Giro sui 2000 m dsl altamente consigliabile! Salita con temperature frizzanti visto il venticello freddino prima in sella per circa 200m poi si spinge agevolmente visto il fondo terroso compatto poi si pedala di nuovo tutto il lungo pianoro fino al bivio in fondo con palina, da qui è tutto portage ma sono solo più 800 m!! La discesa del Mongioia che ho fatto, a tratti esposta e non banale, è tutto sommato piacevole anche se interrotta da tre brevi tratti N.C., sono comunque possibili due diversi percorsi paralleli tra loro più uno che scende dalla cima sul crestone di confine e che poi credo si immetta in questi, guardare bene durante la salita..
Il Salza (rifatto in bici dopo esattamente 20 anni!!)è più continuo anche se bello ripido e con un breve tratto dove conviene scendere per presenza di lastrone sotto i detriti, c’erano tracce di salita e discesa di una moto da trial..
La variante del colle Reisassetto è altamente consigliata a chi ama fare gli anelli, comporta 250 m di risalita (metà spinta, metà portage, un pezzo si pedala, sentiero solo nella parte finale ma si intuisce bene) e una bella lunga discesa per 3/4 veloce e scorrevole (ex stradina militare ridotta a sentiero) poi l’ultimo tratto bello adrenalinico, tecnico, ripido, c’è un pò di tutto anche numeri da circo e un breve tratto a piedi per muro franato. Quest’ultimo tratto di sentiero passa dalle Grange Rucias ed entra direttamente dentro le case di Sant’Anna finendo a fianco del ponte stradale immediatamente dopo la chiesetta, non è segnalato sulla carta Fraternali ma scendendo è quello che , almeno a me, è apparso più evidente.

Link copiato