Mayt (la) da Saint André d’Embrun per il Col de la Coche e Col de Valbelle

Mayt (la) da Saint André d’Embrun per il Col de la Coche e Col de Valbelle
La gita
andrea81
4 28/08/2016
Equipaggiamento
Front-suspended

Percorso molto bello, per chi come me ama le salite lunghe e pedalabili senza particolari difficoltà. Molto fresca e rilassante la salita nella forete de Saluces fino al Col de Coche, diverse fontane lungo il percorso. Anche se è asfaltata il fondo è spesso piuttosto degradato quindi non da’ fastidio anche ai puristi dello sterrato. Dal colle inizia la bellissima strada bianca, che nella prima metà è davvero dolce e riposante, qui ho spinto dei rapporti piuttosto lunghi (tratti da 18-20 km/h). Poi dalla Cabane de Valbelle si riprende a salire seriamente, con rampe anche molto dure seppur non lunghe intervallate da tratti piacevoli; Quando si entra nella conca prativa l’anfiteatro è molto bello, peccato solo per gli impianti di risalita (chiusi ovviamente) che rovinano il paesaggio. Negli ultimi 3 km per il Col de Valbelle il fondo peggiora un po’, ma sempre ben pedalabile; attualmente parecchia polvere ma fondo abbastanza compatto. Dal colle in un attimo si arriva al Col du Vallon e quindi ultime brevi rampe per la cima, che in sè è piuttosto brutta tra arrivi di seggiovie e il radar meteo, però offre un buon panorama.
Io per il ritorno ho optato per la stessa via di salita.
Posto forse poco conosciuto e per questo non ho incontrato quasi nessuno tranne alcuni pastori ed un cane in particolare che mi ha morso per due volte il polpaccio senza per fortuna grosse conseguenze.

Link copiato