Massone (Monte) e Eyehorn da Alpe Loccia, anello

Massone (Monte) e Eyehorn da Alpe Loccia, anello
La gita
stella-alpina
01.01.2017
Accesso stradale
strade pulite fino al parcheggio dell'alpe Loccia

Dopo qualche anno sono ritornato sul monte Massone il giorno di capodanno… Per me -anche per il giorno di capodanno- non è certo una novità, la considero la mia montagna “elettiva”…
Per i postumi di una influenza -fatta in piedi nei giorni scorsi-, sono partito tardi, e quindi ho scelto questo itinerario, dall’alpe Loccia raggiunto questa volta in auto questa volta. Le ultime volte su questo percorso erano state scarpinate da Chesio (un’ora in più a piedi), ma per gli orari e condizioni personali di oggi, e andata benone così…
Percorso e panorami “ultranoti e ultracontemplati”…, ma la giornata odierna è stata davvero …”spaziale”…, con un tripudio di montagne… La loro visibilità di oggi iniziava decisamente più a sud del Monviso, e soprattutto molto più a est del Bernina… Con una temperatura gradevolissima…
Al parcheggio di partenza ho incrociato tre escursionisti di ritorno, partiti presto, per cogliere l’alba sulla cima o sul percorso di salita… Sono salito con calma, anche per cercare di scacciare i residui influenzali, e penso di esserci riuscito…
Poco sotto la cima piacevole incontro con un giovane escursionista/”camoscio” locale di Inuggio…, e sulla cima con una altro escursionista salito dal versante di Ornavasso… Con i conseguenti commenti sul panorama straordinario che questa giornata ci ha regalato, e gli auguri…, anche ti tante belle montagne, speriamo…
Anche se inziata un pò tardi, la giornata si era svolta e si svolgeva decisamente bene… Ma le “belle cose”, le emozioni di oggi non erano affatto concluse, anzi…
Dopo pochi passi in discesa, sulla cresta/dorsale poco sotto la cima, con un pò di neve…, una sorpresa, una “cosa” che per me è stata uno spettacolo che non avevo ancora mai visto, sul Massone, ma neppure su altre montagne…
Dal Verbano vedo salire un aliante, bianco, elegante e bellissimo, soprattutto con i colori di oggi…
Altre volte su alcune montagne ossolane ne avevo visto uno simile o uguale, e ho capito che questi veivoli partono da un campo di aviazione nella piana vicino a Domodossola… Forse è lo stesso aliante, lo stesso pilota, chissà…
Durante la fase ascendente mi è parso di sentire che l’aliante fosse aiutato da un motore, che ha spento nel punto più alto, sopra la cima del Massone, dove ha iniziato una elegante evoluzione con un perfetto anello sopra la cima… Io ero un pò sotto, bene in vista, sulla cresta/dorsale, l’altro escursionista ancora sulla cima… Mi piace pensare che il pilota -che ho cercato di salutare- mi/ci abbia visto… Dopo il primo anello sopra la cima, si è abbassato sulla cresta/dorsale dove mi trovavo e ne ha compiuto altri due -girando nella Valstrona- passandomi proprio sopra… Il secondo passaggio è stato proprio ravvicinato, a una decina di metri…, e poi con una altrettanto elegante e perfetta “scodinzolata” ha ripreso la direzione del Verbano che ha raggiunto in un battibaleno…
Volo spettacolare e perfetta evoluzione… Grande pilota sconosciuto, grazie per questo regalo inatteso e per aver scelto il monte Massone per le tue perfette ed eleganti evoluzioni di oggi…, oggi sei stato semplicemente un “artista” del volo…, in perfetta simbiosi con il cielo di oggi…
Ho scattato qualche foto, durante la discesa mi è però spiaciuto di non aver fatto un video, ma proprio bene non conosco ancora la mia nuova digitale, e la bella sorpresa è stata improvvisata, assolutamente inaspettata, non ho potuto prepararmi come avrebbe meritato questo volo “capolavoro”… Se fossi riuscito -anche se non ti conosco- te l’avrei portato al campo di aviazione ad es., per ringraziarti…
Speriamo che questo inatteso “spettacolo di capodanno” sia di buon auspicio per il 2017 (mi piace pensare così…), ed è per questo che ho pensato e voluto condividerlo con gli (eventuali ) lettori…, con i migliori auguri per un sereno e buon anno 2017 a tutti…

Link copiato