Massone (Monte) da Chesio

Massone (Monte) da Chesio
La gita
stella-alpina
4 10/12/2006
Accesso stradale
attualmente si raggiunge l'alpe Loccia m. 1100 circa
Osservazioni
Nessuno
Quota neve m
1200

Dopo la salita di domenica scorsa (a piedi e da un altro versante), in considerazione delle anomale condizioni metereoligiche di questa stagione, non pensavo proprio di ritornare oggi su questa bellissima montagna bene innevata e con gli sci. La neve inizia alla quota di 1200 metri circa, si raggiunge in auto l’alpe Loccia e poi a piedi si attraversa il bosco di faggi (30 minuti circa di cammino). La notte precedente è stata un pò ventata, ma il manto nevoso non si è rovinato. La neve presente oggi era pressata, costipata, sciabile senza eccessive difficoltà, solo con un pò di delicatezza (= curve dolci, larghe), e quindi buone condizioni generali soprattutto nella parte alta. Solo nella parte inferiore, sul ripido pendio fuori dalla faggeta, si presenta a onde e con uno spessore di soli 20 cm (su erba), mentre appena sopra raggiunge i 50-60 cm circa. Per trovare la condizione ideale, bisognerebbe sommare un’altra nevicata corrispondente, sperando che si mantenga questa, visto che tutto l’itinerario è esposto a sud. Oggi giornata e panorama …spaziale…, e gita del medesimo tenore. Conosco bene il monte Massone (è la mia montagna elettiva) e quindi posso scrivere -senza sbagliare- che è semplicemente una bellissima montagna. Non ha una quota molto elevata, ma lo stesso ci si sente “in cielo”…. Il solo panorama merita davvero la gita… Oggi salita solitaria, sul percorso ho incontrato quattro giovani e validi escursionisti a piedi con le ciaspole. Un saluto agli amici gulliveriani che penso leggano questo commento e con i quali confido di condividere le prossime gite sci-alpinistiche che speriamo siano numerose.

Link copiato