Mas de la Grave (Pic du) da le Chazelet

Mas de la Grave (Pic du) da le Chazelet

Dettagli
Dislivello (m)
1500
Quota partenza (m)
1770
Quota vetta/quota (m)
3020
Disl. portino (m)
600
Lunghezza(km)
29
Esposizione
Sud-Est
Difficoltà salita
BC+
Difficoltà discesa
OC
Difficoltà single trail
S2

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Superato il Colle del Monginevro e poi Briancon si risale la Val Guisane in direzione del Colle del Lautaret e si prosegue verso La Grave.
Superato Villar d'Arene ed il Tunnel des Ardoisieres, poco prima di entrare nel secondo tunnel, sulla sinistra (incrocio stradale pericoloso) si prende la strada che risale a le Chazelet.
Note
Impegnativo itinerario ad anello che si sviluppa su ampi spazi e in un ambiente spettacolare, dominato dalla presenza, sul versante opposto, dell’imponente massa glaciale della Meije 3983 m.
Gli ultimi 400 metri di salita all’anticima del Pic du Mas de la Grave richiedono, su terreno non facile e ripido, la mtb sulle spalle.
Il breve tratto finale è escursionistico su una bella e stretta cresta. La cima è estremamente panoramica.
La discesa in mtb dall’anticima è impegnativa: S2 con tratti di S3 e S4, ma raggiunta l’ampia dorsale inerbita l’Agnelé inizia una lunghissima e bellissima discesa verso il Plateau d’Emparis, cui segue una risalita di 200 m. circa al col de Souchet ed una nuova lunga discesa per il rientro a le Chazelet.
Se ci si limita all’anello, senza salire al Pic du Mas de la Grave, l’itinerario non perde nulla rispetto alla bellezza dei luoghi e presenta una difficoltà BC con tratti OC nel tratto finale della discesa su le Chazelet.
Descrizione

Si attraversa le Chazelet e in discesa si va ad imboccare lo sterrato che risale, su pendenze moderate, il lungo vallone al cui fondo è ben visibile il caratteristico Pic du Mas de la Grave.
Poco prima della Baraque de la Buffe 2025 m. si attraversa il Torrente de Valfredène e su sentiero, in cui si alternano tratti ciclabili ad altri in cui si accompagna la mtb, si raggiunge l’ampia dorsale posta a sud ovest della cima.
La si risale su terreno via via più sostenuto fino a quando non c’è alternativa alla mtb sulle spalle.
La salita all’anticima del Pic du Mas de la Grave risulta impegnativa e si svolge su sentiero evidente ma ripido e non sempre agevole.
Dall’anticima in breve, su una bella e stretta cresta, si raggiunge, senza mtb, la cima.
Discesa impegnativa e non sempre ciclabile fino all’ampia dorsale da cui inizia una lunga e bella discesa verso il Plateau d’Emparis su un sentiero per lo più stretto ma evidente che, indicativamente, segue le Rif Tort.
Raggiunto il GR 54 lo si segue per risalire, circa 200 m. di dislivello, al Col du Souchet 2365 m.
Da questo Colle inizia una nuova lunga discesa di 6 km verso le Chazelet.
La discesa si svolge dapprima su un sentiero a mezzacosta, agevole e panoramico, e infine su un sentiero più tecnico con fondo a tratti sconnesso ma con una bella serie di tornantini divertenti e ciclabili.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGN 3435 ET Valloire-Aiguilles d'Arves-Col du Galibier
gio-notav
05.07.2020
1 mese fa

Condizioni

Link copiato