Manse (Cima delle) da Saretto, anello per i Colli delle Munie, Cavalla, Fea

Manse (Cima delle) da Saretto, anello per i Colli delle Munie, Cavalla, Fea

Dettagli
Dislivello (m)
1300
Quota partenza (m)
1650
Quota vetta/quota (m)
2727
Esposizione
Tutte
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Bivacco Bonelli

Avvicinamento
Da Dronero si risale la Val Maira sino a Saretto. si attraversa il ponte sul Maira e si risale a sinistra lungo la strada asfaltata che in breve porta alle Sorgenti del Maira (campeggio). Ampio parcheggio.
Note
Bel giro alla scoperta di una parte molto solitaria e selvaggia della Valle Maira, da piccoli valloni circondati da severe pareti rocciose a grandi pianori e gobbe erbosi senza dimenticare tre laghi bellissimi quali il Visaisa (dal color smeraldo), l'Apzoi (dall'aspetto Glaciale) e il lago delle Munie (immerso nei prati).
Tempo: circa 6.30 ore
Descrizione

Si lascia l’auto alle Sorgenti del Maira e si imbocca il GTA in direzione del lago Visaisa.
Arrivati al lago (che rimane più basso rispetto al sentiero) proseguire in direzione del lago Apzoi e successivamente vi sono due possibilità:
– imboccare la deviazione a sinistra (tacche rosse e blu) in direzione il Colletto. Entrati nel vallone, dopo una rampa e alcune gobbe prendere la diramazione a destra (tacche rosse) con indicazioni Lago Apzoi e attraversare la conseguente pietraia per poi risalirla fino al Colletto del Vallonasso.
Da qui si scende il ripido pendio-pietraia dapprima in centro e poi tenendosi sulla sinistra fino a che si incrocia il sentiero per il Biv. Bonelli che in breve si raggiunge.
– (più diretto) Proseguire diritto sul sentiero Frassati che in direzione sud taglia il versante NNO dell’Auto Vallonasso fino a raggiungere il Biv. Bonelli (2330 m).
Continuare in direzione del lago delle Munie inf. e da li risalire la traccia a sinistra che porta al Colle di Villadel (2627m) o Col du Boeuf. Risalire a destra la comoda dorsale erbosa che in breve porta alla vetta della Cima delle Manse (panorama fantastico).
Dalla cima imboccare la cresta in direzione del colle delle Munie; dopo poco però è necessario aggirare un salto roccioso scendendo un ripido pendio a sinistra il meno possibile in modo da traversare poi a destra e risalendo, riprendere la cresta (no tracce); è anche possibile scendere direttamente nel salto roccioso tramite un canalino ma non è molto sicuro.
Giungere quindi per cresta al Colle delle Munie (2531m); scendere per sentiero verso il fondo del pianoro e imboccare la traccia che porta al Passo della Cavalla (bellissimo ambiente). Da quest’ultimo dirigersi verso il vicino Passo della Fea e dal quale in direzione SE inizia una lunga discesa in un vallonetto stretto e ripido che riporta al Lago Visaisa e da li, su sentiero di salita, si ritorna alle Sorgenti del Maira.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1:50000 n.7 Valli Maira Grana e Stura, IGC 1:25000 n.111
liviell
05.11.2006
14 anni fa

Condizioni

Link copiato