Maledia (Cima della) – Gelas (Cima del) Traversata degli Italiani

Maledia (Cima della) – Gelas (Cima del) Traversata degli Italiani
La gita
marco-berra
3 14/08/2016

Saliti sabato al Rifugio Pagarì dove abbiamo pernottato, la mattina seguente alle luci delle frontaline abbiamo affrontato il Canalino della Maledia, solo più un’esigua lingua di neve nella strettoia aggirabile tranquillamente sulla sinistra, fino ad arrivare al Colletto del Muraion dove in breve si raggiunge la Cima della Maledia. Scesi abbiamo salito la C2RAC e continuando per cresta camminabile siamo arrivati al camino della Borello e in breve alla cima. Sempre per cresta, aggirando in alcuni casi i vari spuntoni, abbiamo rimontato con brevi e facili passi di arrampicata la Cima Chafrion. Da qui fino al Balcone le cose si complicano un po, ci sono alcuni tratti piuttosto esposti ma sempre ben manigliati, qualche facile passaggino qua e la, ma in men che non si dica si è fuori dalle difficoltà.
Dopo aver raggiunto la cima N del Gelas abbiamo fatto capatina anche alla S con pausa pranzo ben meritata terminando così questa lunga e panoramica traversata.
Neanche a dirlo la discesa è uno schifo, ma ormai tanto ci siamo abituati!
Non abbiamo incontrato nessuno sul nostro percorso tranne una coppia di stambecchi che oltre a farsi avvicinare ci hanno seguito per un po, e poi alcune persone sulla N del Gelas.
Vorrei ringraziare Aladar per le dritte e la cena squisita, avercene di rifugisti così! Oggi con Sandro.

Link copiato