Magehorn da Engiloch

Magehorn da Engiloch
La gita
larix66
4 09/12/2016
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte inferiore gita)
Crosta da rigelo portante
Quota neve m
1800
Equipaggiamento
Scialpinistica

Finalmente arriva il momento di tirare fuori gli sci. La scelta cade quasi obbligatoriamente sulla zona del Sempione, vista la scarsità di neve nei dintorni. Il manto ha avuto modo di stabilizzarsi ma in alcuni tratti lo spessore è esiguo; in assenza di ulteriori apporti sarà difficile organizzare gite nei prossimi giorni. Buona parte del percorso rimane in ombra, soprattutto nella parte bassa; le condizioni della neve presentano un intero campionario di varietà a seconda di come il sole e il vento hanno lavorato la superficie. Si parte su neve compatta, non proprio crostosa ma portante, si incontrano tratti in cui la neve è ancora poco trasformata, quasi polverosa; più in alto si trova crosta ora portante ora no. I pendii superiori mostrano anche accumuli da vento, ormai consolidati; teniamo gli sci fino a che è possibile poi saliamo a piedi l’ultimo tratto sotto la cima, senza bisogno dei ramponi. In discesa le condizioni della neve sono pressoché immutate rispetto alla salita, salvo un breve tratto più esposto al sole dove la neve è già parzialmente smollata in superficie quasi come in primavera.

Gita in compagnia di Andrea; nessun altro sul percorso e pochi altri scialpinisti in zona, quasi tutti diretti al Galehorn.

Link copiato