Maderhorn dal Passo del Sempione

Maderhorn dal Passo del Sempione
La gita
larix66
5 01/03/2020
Quota neve m
1500
Equipaggiamento
Scialpinistica

Gita effettuata con l’idea della traversata verso Rothwald, motivo per cui decidiamo di partire dall’ospizio e non dal paravalanghe, opzione che solitamente offre una discesa più interessante rispetto al ritorno verso il Passo del Sempione. La discesa su Rothwald invece, con buone condizioni della neve, risulta molto più appagante. Lasciata quindi un’auto a Rothwald saliamo il classico itinerario del Sempione su neve recente, uno strato di una decina di cm su fondo molto duro, a volte anche scivoloso. Il traverso alla base della cresta dell’Hübschhorn si passa agevolmente su neve dalla giusta consistenza. Dopo il traverso, lasciamo la traccia diretta al Breithorn per seguirne una verso il vallone di Chalti Wasser, che con qualche saliscendi ci conduce in vista del laghetto Chaltwassersee e della Capanna Monte Leone. I successivi pendii verso Mäderhorn e Mäderlicke nostrano gli effetti del vento con ampi tratti privi di neve, come del resto si nota anche verso il Terrarossa. Si sale comunque senza problemi fino alla vetta del Mäderhorn da cui si nota l’ingresso molto ripido del canale dove dovremo scendere verso Rothwald, con neve compatta senza traccia dello strato di recente apporto, completamente asportato dal vento. Fatte le opportune valutazioni cominciamo la discesa su neve durissima ma non gelata, con presenza di numerosi sassi uno dei quali decide di precederci in fondo al vallone, fortunatamente senza urtare nessuno. Dopo le prime guardinghe curve si comincia ad incontrare neve polverosa; all’inizio un sottile strato che non impedisce il contatto con il fondo ancora molto duro. Scendendo ulteriormente la qualità della neve continua a migliorare offrendoci una sciata molto divertente fino a raggiungere le piste di Rothwald, subito abbandonate per scendere i bei pendii tra i larici che hanno reso famosa questa località spesso fornita di ottima polvere come quella trovata oggi.

Gita ben riuscita grazie alla qualità della neve e del meteo, e soprattutto all’ottima compagnia di Davide, Fabry, Max e Nicola.

Link copiato