Lose Bianche (Monte) e Mont de Prial da Cara

Lose Bianche (Monte) e Mont de Prial da Cara
La gita
andrea81
3 27/05/2017
Accesso stradale
ottimo, piccolo posteggio a Cara

Partito da Cara senza grossa convinzione viste le nuvole molto più spesse di quanto mi aspettassi. Sentiero che inizia appena prima delle case e sale molto ripido ma comodo e gradinato nel bosco, umidità notevole. Uscito dal bosco si incontra più volte la strada sterrata e si toccano numerose baite fino alla bella cappella di Kiri, ottima fontana. Poco sopra inizia una fase con un po’ di spostamento senza grossa pendenza, raggiunto l’alpeggio Prial Desot il sentiero prosegue a monte, ma salvo le tacche di vernice gialle non sarà mai evidente e in parecchi punti impossibile da seguire nonostante l’erba ancora corta. Da quota 2200 m le nubi si diradano lasciando spazio ad un azzurro inaspettato, che esalta le belle fioriture dei prati sotto la cima di Prial. Raggiunto il colle con il grosso ometto di pietre a destra della cima di Prial, prima raggiunto la modesta elevazione di destra quotata 2352 m, quindi per comoda dorsale a sinistra il Monte Prial. Da qui dopo una discesa di circa 70 m, proseguito ancora per la dorsale dapprima erbosa e poi di massi accatastati fino al Monte Lose Bianche. Importante non farsi tentare dal percorrere fedelmente la dorsale raggiungendo l’anticima perchè poi c’è un salto roccioso, si deve invece individuare una traccia sul versante nord-est (sinistra) che taglia il pendio erboso quasi in piano giungendo all’intaglio tra anticima e i massi accatastati sotto la cima. Da qui facilmente in punta. Zero neve su tutto il percorso.
Discesa passando dall’alpeggio Prial Damon fino a ritrovare la traccia (vaga) già percorsa in salita. Il dislivello totale è quasi di 1500 m ma il sentiero molto diretto non li fa sentire. Incontrate due ragazze che stavano scendendo, per il resto nessuno su tutto il percorso.

Link copiato