Licancabur Versante Est

Licancabur Versante Est
La gita
bagee
5 01/02/2004

Salita facile, terreno ben tracciato, giornata stupenda, fresca alla pertenza (-6°C) poi bel sole ed assenza di vento.
Dalla cima panorama bellissimo ed infinito; verso il Cile il deserto di Atacama ed il relativo salar, una macchia scura identifica l’ oasi di S. Pedro; verso Sud la sequela dei vulcani cileno/argentini e la fumarola del Lascar, ad Est, proprio sotto di noi, la stupenda Laguna Verde e la attigua Laguna Blanca, ed oltre deserto e monti infiniti fin nei vapori che salgono dalla lontana selva.
La sorpresa di questa montagna è che nel centro del suo cono di vetta, in una fossa di una cinquantina di metri, si trova un bellissimo laghetto dalle acque trasparenti e smeraldine, una vera meraviglia;
mentre il mio socio si ferma sul bordo, in un’ora io faccio il giro del cratere poi iniziamo la discesa scegliendo una linea più diretta che si,ci porta più rapidamente in basso, ma ci fa passare su un ripido pendio ove provochiamo grosse frane e noi giù assieme al mare di sassi!!
al fondo passiamo accanto ai resti di un villaggio Inca ove un tempo vi era una sorgente ora sparita ( Licancabur in linguaggio incaico stava a significare ”il villaggio al piede del monte”)

Link copiato