Lasteri (Cima dei) da Andalo

Lasteri (Cima dei) da Andalo

Dettagli
Dislivello (m)
1300
Quota partenza (m)
1140
Quota vetta/quota (m)
2440
Esposizione
Varie
Difficoltà sciistica
BS
Tipologia
Bosco rado

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Gita alternativa lla classica Piz Galin. Stupenda vista sul Brenta e discesa ripida sotto la vetta. A detta dei local è l'ultima gita che "entra in condizioni" dopo le nnevicate. Possibile il concatenamento con Piz Gallin e Croz Altissimo. Forse è meglio lasciar la macchina all'inizio della strada forestale e lasciar in pace i boschi del parco...
Descrizione

Si segue la strada forestale della Val Biole che porta all’ingresso del Parco Adamello-Brenta verso il Rifugio La Montanara. Poco prima di tale rifugio si volge a destra che per imboccare un canalone (m. 1.500). Si segue il sentiero estivo 352. Si entra quindi nel valloncello che porta alla loc. Prati del Monte. Usciti dal bosco si passa a fianco di una fonana. Qui parte la stradina, a sx salendo, per il rientro. Si prosegue poi verso sx, per scavalcare una poco marcata costola e si accede ad un aperto vallone. Giunti sotto un evidente sperone, si lasciano a dx le tracce per il col Gallin e si prosegue verso sx. Dopo poco si vede a sx il dosso che forma l’anticima del Croz Altissimo. La cima dei Lasteri è a dx del colle a fianco al Croz. Si sale ancora un poco per il pendio N fin dove possibile. Poi, sci in spalla, si percorre la cresta che porta in direzione N-NO vicino alcune roccette. In seguito la pendanza diminuisce ed in breve si è in vetta. In discesa, solo con condizioni sicure, si può percorrere la pala N direttamente dalla vetta per poi traversare a sx verso il colle che separa dal Croz. Si tagia, in piano, tutto il pendio sotto la Cima dei Lasteri per ricongiungersi alla traccia per il Gallino. In seguito si può evitare l’ultimo tratto di bosco prendendo il sentiero a dx (scendendo) dopo la fontana che porta ad una “pista” sotto il rif. Montanara e di lì su pista al parcheggio.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
ilteo
23.01.2010
11 anni fa
Link copiato