Jazzi (Cima) Crestone SE

Jazzi (Cima) Crestone SE

Dettagli
Dislivello (m)
1800
Quota partenza (m)
2000
Quota vetta/quota (m)
3804
Esposizione
Sud-Est
Grado
D

Località di partenza Punti d'appoggio
rifugi all'arrivo della seggiovia del belvedere; rifugio Zamboni; hotel vari a Macugnaga

Note
Lunga ascensione, monotona nella parte inferiore, in seguito interessante e molto panoramica.
Roccia solida o a blocchi, con erba detriti e neve nei tratti facili. Singoli passi fino al IV+/V .
Avvicinamento
Da Macugnaga con gli impianti (o a piedi) al Belvedere, da qui per sentiero segnalato si attraversa il ghiacciaio e si arriva in breve ai ruderi dell'Alpe Fillar 1974 m,proprio sotto il crestone sud-est.
Descrizione

Dai ruderi si risale per erboni al primo salto del crestone dove si attacca, i risalti son 4, di cui il più alto è il terzo che è di 250 m, il percorso non è mai obbligato, tutte le difficoltà sono aggirabili volendo, nella parte bassa è presente molta erba, se si sta sul filo si trova più roccia e sul terzo risalto qualche bel passo d’arrampicata, dopo il terzo risalto la cresta spiana per 100 m circa arrivando al quarto salto, superato il quale il percorso è evidente sempre mai obbligato e conduce alla spalla nevosa e da li in cima.
La discesa avviene tramite la Normale alla Jazzi fino al passo Jacchini, discesa sul vecchio rifugio Sella e quindi a Macugnaga.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Prima salita Gino Buscaini, da solo, 16-17/05/1952.
Bibliografia:
Alpinismo in Valdossola di Manoni- Crosa-Lenz; Guida CAI-TCI Monte Rosa di Buscaini.
erbo90
24/08/2016
4 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1360m 650m

Pecetto

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2820m 4Km

Passo del Moro

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2075m 4.5Km

Rifugio Zamboni

Stazione Meteo
Link copiato