II Torre del Sella Messner

II Torre del Sella Messner

Dettagli
Altitudine (m)
2240
Esposizione
Nord
Grado massimo
6a

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio passo Sella

Note
La via si svolge su ottima roccia, ma alcuni tratti in placca possono rimanere bagnati anche per lungo tempo!
Salita impegnativa e poco protetta. Il V+ dei fratelli Messner non ha proprio nulla a che vedere con il 5a di falesia! Portare una serie completa di friends e qualche stopper per i buchetti in placca.
Descrizione

DESCRIZIONE:
Dal passo Sella si prende il sentiero che porta alla seconda e terza torre; si prosegue per per una ventina di minuti, arrivati sui ghiaioni della II torre si lascia a destra lo spigolo Nord-Ovest e le via Kasnapoff e Demez; la via Messner parte circa a metà parete a sinistra di vistose colate nere da un diedro leggermente strapiombante (si intravede una fettuccia rossa di un frend incastrato).

L1= 40m; Salire in verticale per la fessura diedro leggermente aggettante (possibilità di prese umide) per 7-8m poi spostarsi leggermente a sx seguendo l’evidente diedro, salirlo fino ad un piccolo terrazzino con uno spuntone e piegare decisamente a dx per alcuni metri fino ad una sosta. V – V+
L2= 25m; Traversare decisamente a dx in leggera ascesa per un decina di metri fino ad una clessidra, da qui traversare a sx salendo leggermente fino alla sosta, a dx di una nicchi gialla. V
L3= 20m; Dalla sosta salire verticalmente per una decina di metri fino ad incontrare un cordino di una sosta fuori via; da qui traversare decisamente a sx su fasce nere fino a due chiodi appaiati, salire leggermente verso sx in verticale fino alla sosta in una grande nicchia. V – V+
L4= 35m; Dalla nicchia spostarsi a sx oltre un cordino vecchio, da lì salire verticalmente per alcuni metri e poi traversare decisamente a sx su placca grigia molto delicata per poi piegare leggermente a dx fino alla sosta su clessidra. V – V+ – VI-
L5= 25m; Dalla sosta su clessidra, traversare decisamente a dx evitando i leggeri strapiombi, salire leggermente in verticale fino ad incontrare la sosta in una piccola nicchia. IV+ – V
L6= 45m; Dalla nicchia salire verticalmente in leggero strapiombo, piegare poi leggermente a sx seguendo un leggero diedro; piegare ancora leggermente a sx superando direttamente uno strapiombino (possibilità di bagnato) e proseguire deviando leggermente a dx fino ad incontrare una sosta prima di una rampa visibile anche dal basso. V
L7= 40m; salire direttamente la rampa fino al suo termine; quando questa si stringe e diventa fessura continuare verticalmente fino ad una larga cengia dove di sosta su un solo chiodo! (III+ – IV).
L8= 50m; salire leggermente a sx della sosta per un evidente diedro su roccia non bellissima; quando questo finisce piegare decisamente a sx su rocce facili e sfasciumi fino alla cengia sotta la vetta dove si sosta. (IV – IV+ – III)
Da qui andando verso sx per tracce di sentiero si può arriva alla sella tra la II e la III torre; si può andare in vetta risalendo facili roccette e uno stretto camino (III max) oppure scendere per la via normale.

DiSCESA: Dalla vetta della II Torre oppure dalla cengia sotto la cima, prendere le tracce di sentiero della via normale che con passi di I e II grado portano velocemente al sentiero che arriva dal Piz Ciavazes, e da qui al Passo Sella.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Guida dei monti d'Italia - Touring Club
6 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Panoramica 2244m 1.4Km

Sellajoch (Passo Sella)

Panoramica 2414m 3.7Km

Col Rodella, Via Ferrata

Panoramica 2280m 4.1Km

Ciampinoi

Panoramica 2121m 5.4Km

Grödnerjoch (Passo Gardena)

Webcam 1550m 5.7Km

Selva di Val Gardena

Webcam
Panoramica 2520m 5.9Km

Cirspitze

Link copiato