Huascaran Norte Via Normale

Huascaran Norte Via Normale
La gita
sensacugnisiun
17.06.2016

Le belle dame di Ancash, principale obiettivo della spedizione con la loro attraente punta Sur, come da tradizione non si concedono al primo approccio. Vento violento nei giorni chiave con curiose nuvole a cappello sulla vetta sud e baffi di neve sulle creste, specialmente nelle ore notturne e del mattino. Da informazioni del rifugista e di una cordata che ha tentato il C2 ma ripiegato la canaleta è tracciata ma presenta tratti complessi con sezioni molto ripide e in particolare una calata dentro un crepaccio e successivo muretto verticale di una quindicina di metri. Dopo tre giorni di appostamento e attesa un consulto meteo con Huaraz delle ottime guide locali ha escluso un calo del vento a breve. Un grosso grazie all’organizzazione per aver permesso la veloce ritirata su Musho, dedicando così la breve finestra rimasta alla salita del Pisco, che si è rivelato magnifico e tutt’altro che un ripiego. Resta il rammarico di non aver nemmeno tentato il C2 ma dalle ultime spiate con lo zoom il giorno del rientro si è capito che è stato meglio così, poco sotto il colle infatti, presso campo due, si notava un distacco a blocchi nei pressi del traverso della traccia, proveniente dai seracchi soprastanti. Come peraltro in Quebrada Ishinca pochissima gente in giro, una cordata di austriaci che come noi ha ripiegato ed una coppia di francesi sci a spalla incrociata in discesa, chapeau. Balconata di primordine in cui si ha la sensazione di esser sospesi sulla valle sottostante, tendate freschine ma ben tollerabili, tramonti indimenticabili.

Link copiato