Homme (Téte de l’) da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell’Infernetto

Homme (Téte de l’) da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell’Infernetto
La gita
gazzano
5 15/04/2015
Accesso stradale
Si arriva a 1700 lato orografico destro
Osservazioni
Visto valanghe a pera esistenti
Neve (parte superiore gita)
Primaverile/trasformata
Neve (parte inferiore gita)
Primaverile/trasformata
Quota neve m
1900
Equipaggiamento
Scialpinistica

Grande itinerario in condizioni eccellenti .
Siamo partiti molto presto (ore 5,40) da quota 1700 . A 1900 si possono calzare gli sci ( 20/25 minuti ) .
Il vallone dell’Infernet è ben innevato e la neve ben trasformata . Arrivati a quota 2700 , abbiamo lasciato alla nostra destra il percorso per il Ciaslaras e da quota 2800 abbiamo calzato i ramponi per salire il conoide e poi il sinuoso canale sud est ( n. 42 Ciaramaio ). Il canale in questo momento non si presta per la discesa , neve disomogenea , strettoia , ed uscita un po’ ghiacciata .
La salita invece , faticosa , neve un po’ sfondosa è risultata comunque logica anche se lunga .
Grande soddisfazione , usciti dal canale , con breve salita, rapidamente in vetta . Panorama meraviglioso su zone grandiose !
Ritornati sul versante ” Lago Novecolori ” abbiamo fatto discesa , con ottima neve primaverile , su pendio meno impegnativo del previsto .
Il resto del giro come da relazione , unico problema , il traverso prima del colle dell’ Infernetto ,con neve poco stabile , per esposizione e ora tarda 15,10 .
La neve è stata ben sciabile sino in fondo nonostante l’ ora avanzata.

Un saluto agli amici impegnati in Valle d’ Aosta , a Bellino e a Argentera ( 2 Super Veterani !)

Link copiato