Haut Atlas da Imil

Haut Atlas da Imil

Dettagli
Dislivello (m)
4000
Quota partenza (m)
1780
Quota vetta/quota (m)
4165
Esposizione
Nord
Difficoltà sciistica
BSA
Tipologia
Couloir

Località di partenza Punti d'appoggio
Imil, hotel du Toubkal

Descrizione

Imil – Aroumd- Rifugio Neltner
Da Imlil, dopo aver trasferito tutti i bagagli sui muli, si segue la strada sterrata raggiungendo in 30 minuti l’abitato di Aroumd.
Da qui il sentiero prosegue lungo la pietraia del fondovalle per poi salire dolcemente sul lato sinistro fino a raggiungere le case di S’Chamharouch, situate nei pressi del torrente Tallate (1.30 h). Da qui si continua per l’evidente mulattiera che ora risale il fianco destro della valle raggiungendo il rifugio Neltner, 3207m (2.30 h).

1. Toubkal 4167m
Dal rifugio si attraversa il torrente e si risale il ripido canalone di fronte al rifugio stesso. Dopo circa 300m di dislivello la pendenza diminuisce, e il canalone prosegue, a balze, fino ad un’ampia conca. Si segue il pendio verso destra fino alla cresta terminale: con buon innevamento si può proseguire con gli sci fino in cima, altrimenti conviene lasciarli alla sella Tizi n’ Toubkal (4 h).

2. Timesguida 4089m
Dal rifugio Nelner si segue la valle principale che porta al colle Tizi n’Ouagane. A metà percorso la valle si stringe fra due barriere rocciose per poi allargarsi nuovamente e con percorso abbastanza regolare, e senza difficoltà, raggiunge il colle Tizi n’Ouagane 3720m, (2.30 h). Lì occorre lasciare gli sci e proseguire, superando facili boccette, per la cresta orientale del Ras N’Ouanoukrim, aggirando alcuni gendarme sulla destra. La cresta si allarga sull’ampio pendio pietroso, che porta facilmente in cima, 4083m (1.30hr).

Ras N’Ouanoukrim 4083m
Dalla cima del Timesguida si scende facilmente per il versante N per poi salire alla cima del Ras N’Ouanoukrim

La discesa avviene per itinerario di salita. Per sciatori esperti un’alternativa può essere il couloir NE che parte immediatamente sotto la vetta del Ras N’Ouanoukrim: 35 gradi di pendenza da percorrere soltanto con condizioni ottime. (vedi itinerario n° 4 sulla mappa).

3. Akioud 4010m
Dal rifugio si prosegue lungo la valle principale, la valle Mizane, per circa 125m di dislivello, quindi la si lascia per imboccare a destra uno stretto canale racchiuso fra le rocce (30’), oltre il quale il bacino si apre nuovamente. Si sale quindi su ampi pendii, ignorando l’evidente sella a destra del Tizi n’Amrharas n’Igliova situata alla base della cresta Sud del Monte Afella. Si prosegue, invece, verso sinistra puntando ad un canalone che si fa, via via, più ripido (1.45 h).
Alla base di questo canale si possono lasciare gli sci e raggiungere la sella immediatamente a nord (100m). Si prosegue con ramponi senza grossi difficoltà fino alla vetta (circa 150m, 1.00 h).

La discesa avviene per l’itinerario di salita.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
andrea
21.02.2005
16 anni fa

Condizioni

Link copiato