Gross Muttenhorn dalla strada del Furka

Gross Muttenhorn dalla strada del Furka
La gita
lucabelloni
5 02/06/2014
Accesso stradale
Furka aperto
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Primaverile/trasformata
Neve (parte inferiore gita)
Primaverile/trasformata
Quota neve m
2000
Equipaggiamento
Scialpinistica

Ultima giornata della sociale CAI Pianezza, oggi una defezione e quindi 20 partecipanti. Abbiamo lasciato questa gita più breve per l’ultimo giorno sia perché le previsioni non erano splendide, sia perché volevamo chiudere la gita presto e tornare a casa non troppo tardi.
Partenza alle 7 dal tornante a quota 2.046 m, gli sci si mettono subito e si tolgono solo per attraversare i binari della ferrovia. Temperatura di circa 4-5° e rigelo notturno buono. La risalita nel vallone non presenta alcun problema ed è molto redditizia in quanto i pendii sono sempre sostenuti e molto regolari. Coltelli utili ma non indispensabili (io ad es. non li ho usati). Siamo saliti con gli sci ai piedi fino all’imbocco del canalino che adduce al colle (quota 2.940 m circa), da lì in su abbiamo messo i ramponi (scelta consigliabile specie con neve dura, anche se la salita è ben tracciata e scalinata), portando gli sci fino all’uscita del canalino, poi la cresta finale è stretta e a tratti esposta, quindi solo in 2 hanno optato per scendere in sci dalla cima. Cima raggiunta alle 10; gli ultimi metri sono stretti e delicati, e la cima è piccolissima e in gran parte occupata dalla gigantesca croce di vetta, pertanto siamo saliti a piccoli gruppi per evitare pericolosi assembramenti.
Discesa iniziata intorno alle 11…nel canalino la neve aveva già leggermente mollato, quindi a parte il traverso in entrata fatto in derapage, per il resto non crea problemi nonostante la pendenza (i primi 50 metri secondo me sfiorano i 40°). Da sotto il canalino moquette perfetta fino quasi in fondo, leggermente pesante solo dai 2.200 m in giù, in ogni caso si arriva senza problemi con gli sci ai piedi all’auto. Altra discesa splendida, questa gita pur breve è comunque molto bella sia per i pendii di discesa sempre ampi e sostenuti, sia per il finale alpinistico; giornata abbastanza bella anche se non ai livelli delle 2 precedenti…al mattino sereno, poi col passare delle ore c’è stato qualche passaggio nuvoloso, che però non ha compromesso più di tanto la visibilità.
We veramente piacevole, oltre all’aspetto sciistico anche la compagnia si è dimostrata splendida come sempre.

Una nota riguardo alla logistica…noi abbiamo fatto base a Oberwald, ultimo paese prima di cominciare la salita verso il Furka Pass…abbiamo dormito presso la casa vacanze Arche Noah, una bellissima struttura in grado di accogliere circa 60 persone in “gestione autonoma”…è dotata di dormitori e camerette, docce e servizi, cucina super attrezzata e un’ampia sala da pranzo…il tutto ben organizzato, confortevole e soprattutto pulitissimo!!! Il costo per gruppi come il nostro è stato di 23 FS a notte per persona, tasse e spese incluse…ovviamente tocca cucinare, però in compenso si è liberi di organizzarsi come si preferisce e si riesce a fare un we lungo come questo a costi veramente accessibili a tutti, il che di questi tempi non guasta!!!

Link copiato