Gross e Hinter Fiescherhorn per il versante O della Fieschersattel e le creste SE e NO

Gross e Hinter Fiescherhorn per il versante O della Fieschersattel e le creste SE e NO
La gita
old-bear
4 15/06/2018
Osservazioni
Nessuno
Equipaggiamento
Scialpinistica

Bellissima salita in vasti ambienti glaciali tuttora in ottime condizioni per lo sci alp. Dal Moncshjoch dislivelli non eccessivi ma distanze lunghe da percorrere che al ritorno possono essere interminabili. Saliti col trenino al Jungfraujoch e in una quarantina di minuti su pista battuta si arriva alla Monhsjochhutte; da qui lungo avvicinamento in discesa fino alla base del pendio di salita che porta alla base del ripido canale della Fieschersattel. Saliti sulla destra (sinistra orografica) costeggiando le notevoli seraccate su pendenze mai eccessive e con crepacci ben chiusi dalla notevole quantità di neve di quest’anno. Neve sempre portante e tratti duri che consigliano i rampant. Lasciamo gli sci sotto il pendio ripido scaricato di fresco dove veniamo raggiunti e superati da una guida con cliente entrambi italiani che fanno traccia in salita (grazie). La terminale non è eccessivamente larga e si attraversa senza problemi in salita. Dalla Fieschersattel noi decidiamo di salire per prima verso l’Hinter, tanta neve ma restando a ridosso della cresta si sale senza problemi anche a ramponi con salita facile con brevi strappi un po’ più ripidi fino in vetta.Si ridiscende al colle e si va verso il Gross, dove la salita è prevalentemente su roccia e alcuni singoli passi richiedono un po’ di attenzione non tanto per la difficoltà quanto per l’esposizione e la presenza di neve ora smollata dal caldo. Da entrambe le vette panorami spettacolari con vista privilegiata su tutti i”giganti” dell’Oberland…Discesa al colle approfittando di una sosta su cordini con maillon che con una doppia di una quindicina di metri ci scodella direttamente sul nevaio a poca distanza dalla Fieschersattel. La discesa del tratto più ripido su neve fino al deposito sci ora è smollata dal caldo e non da tutta la sicurezza della salita ma si fa senza problemi. Bella discesa su neve appena smollata in superficie fino alla base del pendio di salita quindi si ripella e si rientra verso la Monchsjutte e qui si vede veramente quanto le distanze siano da tenere in considerazione in gite di questo tipo..

Splendida salita e ambienti superlativi divisi come sempre con Monica.

Link copiato