Grober (Punta) da Pecetto

Grober (Punta) da Pecetto
La gita
ste810
3 07/06/2015
Accesso stradale
Ok fino a Pecetto
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Primaverile/trasformata
Neve (parte inferiore gita)
Primaverile/trasformata
Quota neve m
2100
Equipaggiamento
Scialpinistica

Siamo partiti poco dopo le 5 dal rifugio Zamboni-Zappa, ma il rigelo sul versante di salita è stato molto scarso. Si calzano gli sci poco dopo il rifugio, poi si devono togliere per superare il canalino Pisati, che presenta un tratto con ghiaccio affiorante. Dopo il canalino si potrebbe procedere con gli sci; noi abbiamo preferito tenere i ramponi procedendo legati per evitare troppi cambi di assetto. La neve era portante nel lungo traverso, poi via via più sfondosa; siamo usciti diritti vicino alle rocce della Punta Tre Amici per evitare il traverso sopra i seracchi. In cresta e sul versante di Alagna la neve era abbastanza portante, ma a tratti si sfondava la crosta superficiale. Per raggiungere la cima, nelle condizioni attuali, si deve superare un passaggio di misto facile ma abbastanza esposto (al momento non è pensabile scendere con gli sci dalla punta). Panorama superlativo dalla vetta, con la cresta Signal a due passi (apparentemente) e l’imponente est del Rosa di fronte! Discesa gradevole, su neve marcia ma non sfondosa nella parte alta del ghiacciaio (abbiamo purgato per bene tutti i pendii più ripidi prima di scendere), poi scendendo via via più portante perché più compattata. Sul ghiacciaio si stanno aprendo grossi crepacci, ma scegliendo con cura l’itinerario si riesce ancora a scendere con gli sci senza problemi; con il perdurare del caldo però la situazione potrebbe peggiorare rapidamente.

Con Silvio, gita e panorami magnifici!

Link copiato