Grigna Settentrionale o Grignone Valentina

Grigna Settentrionale o Grignone Valentina

Dettagli
Dislivello (m)
1000
Quota partenza (m)
1400
Quota vetta/quota (m)
2409
Esposizione
Ovest
Grado
TD-

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Bietti

Avvicinamento
L'accesso più veloce è sicuramente quello che parte dal Passo di Cainallo. Raggiungere il paese di Esino Lario e da qui seguire le indicazioni per Cainallo. Raggiunto Cainallo (presente un rifugio) proseguire, ignorando il divieto d'accesso, verso l'Alpe del Vò di Moncodeno sino a raggiungere una distesa d'erba dov'è possibile parcheggiare (durante la stagione invernale sarà probabilmente necessario parcheggiare qualche centinaio di metri prima dei tornanti che s'affacciano sul Pizzo d'Eghen).
Da qui imboccare il sentiero n. 25 che sale in direzione del rifugio Bogani. Raggiunto un bivio abbandonare il sentiero n. 25 e seguire il sentiero n. 24 che sale sino alla Bocchetta di Prada (o passo della Val d'Era - 1626 Mt.).
Raggiunta la bocchetta piegare a sinistra in direzione della Porta di Prada oltrepassando prima il bivacco/cappella dell'89a. Brigata Garibaldi. Continuare lungo il sentiero sino a raggiungere l'anfiteatro del Releccio dove si trova il rifugio Bietti/Buzzi.
Dal rifugio si segue il sentiero segnato con bolli gialli che sale in direzione della Bocchetta di Val Cassina, della via Ferrata Cai Mandello e della Via del Caminetto. Dopo aver superato un boschetto abbandonare il sentiero principale e salire in direzione della bastionata.
Note
in condizioni di poco innevamento passi fino a M4
Descrizione

La via percorre il primo tiro di Sangue freddo per poi sganciarsi verso sx ed entrare in un canale goulotte dove scorre logica e diretta tra misto e pendii fino ad incontrare il camino diedro che dopo un primo traverso esposto e strapiombante porta con una rampa ascendente verso sx all’uscita in cresta.
La via si posiziona tra Magic Line e Sangue freddo.
Discesa
La discesa avviene lungo la via Normale (o via della Ganda). Dalla Cappeletta proseguire in direzione della Cresta di Piancaformia e poco prima di questa scendere verso sinistra (viso a valle) lungo un pendio nevoso (evidenti tracce). Piegare poi a sinistra (presenti dei paletti) e proseguire sino a raggiungere il rifugio Arnaldo Bogani. Da qui continuare in direzione del Vò di Moncodeno e del successivo passo di Cainallo.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Benigno Balatti insieme a Cristian Candiotto il 05/12/2017
mimi
26.01.2020
7 mesi fa

Condizioni

Link copiato