Grande Aiguille Rousse da Lago Serrù per il Passo della Vacca

Grande Aiguille Rousse da Lago Serrù per il Passo della Vacca
La gita
marmottone
3 20/05/2007
Accesso stradale
Strada aperta solo fino poco oltre lago Serru'
Osservazioni
Visto valanghe a pera esistenti
Quota neve m
2400

Partiti dal secondo tornante sopra la diga del lago Serru’. Tempo nuvoloso e caldo (5 gradi alle 6 del mattino); visibilita’ scarsa. Seguito il sentiero basso sul lago e saliti per il canale a sinistra del rifugio (in effetti la relazione indicherebbe il canale a destra salendo). Dal Pian della Ballotta abbiamo calzato gli sci uscendo dalle nuvole verso quota 2600-2700. Fortunatamente, durante la salita, il tempo e’ pian piano migliorato regalandoci una insperata bella giornata che ci ha permesso di raggiungere la vetta senza problemi.
Abbiamo raggiunto il colletto tra le due cime passando dal ghiacciaio dell’isere molto ben innevato senza crepacci aperti; dal colletto siamo saliti in vetta con gli sci (rampant utili solo per maggior sicurezza anche se non effettivamente necessari).
Abbiamo visto alcune persone che sono salite e scese passando dal versante Nord.
La discesa non e’stata entusiasmante: la neve caduta recentemente e’ risultata pesante in alto e via, via sempre piu’ marcia scendendo di quota, ma, comunque, sempre sciabile con attenzione.
Un finale divertente e’ stato la discesa dal Pian della Ballotta sul rifugio per il sentiero attrezzato con gli sci in spalla.
Gita molto bella e interessante da cinque stelle, ma ne merita solo tre a causa della qualita’ della neve non esaltante. Con neve trasformata e temperature meno estive deve essere eccezionale.

Di positivo c’e’ che la neve dal Pian della Ballotta in su’ e’ ancora abbondante per cui, se viene un po’ piu’ freddo e la neve trasforma, questa salita sara’ fattibile ancora per un po’ con buona soddisfazione.

Link copiato