Grand Sertz o Gran Serra da Tignet

Grand Sertz o Gran Serra da Tignet
La gita
magodav
2 24/02/2008
Osservazioni
Nessuno

abbiamo calzato gli sci subito seguendo il sentiero che porta alla casa di caccia. fatti quindi i primi mille metri di dislivello inizia la gita. un lungo vallone. poi tenendosi sulla destra si raggiungono le pendici del ghiacciaio e puntando all’evidente colle si raggiunge 50 m alla sinistra la verticale della punta. un masso obliquo su cui si erge una piccola croce. tra massi poco sicuri siamo saliti alla dx della punta. un passaggio in arrampicata e la punta è raggiunta. una breve calata e un passo in disarrampicata sul masso esposto a N ed eccoci a ridiscendere tra sfasciumi fino agli sci. oggi non c’era neve per salire le roccette finali. discesa con neve meno che bella. al ritorno, passata la casa di caccia, abbiamo disceso il primo grande collettore valanghivo, che oggi non poteva valangare, che porta fino alla strada. a 200 m dalla macchina.

se cercate una gita affollata, con poco spostamento, con un rientro facile, ecco non andateci. ma qualora vi salisse il desiderio di una gita avventurosa, in un ambiente isolato, selvaggio, con tanti camosci che si chiedono cosa ci fate nel loro paradiso, se siete allenati alla fatica e un minimo di capacità alpinistiche per salire i 50 m di rocce, il grand sertz vi aspetta. P.S. chissà se giorgio, il socio, mi dirà ancora: andiamo pure dove vuoi…

Link copiato