Goloritzè (Aguglia di) Sinfonia dei Mulini a Vento

Goloritzè (Aguglia di) Sinfonia dei Mulini a Vento
La gita
treeclimber
4 26/08/2013

La sosta del primo tiro è oscena, consiglio di portare due chiodi per migliorarla, anzi, spero lo facciano arrampicatori del posto a cui ne abbiam parlato. La partenza del secondo tiro è sproteta per circa 8 metri a causa del crollo di una placca di roccia proprio sopra la sosta, anche quì consigliato piazzare un chiodo(poichè è vietatissimo cadere sulla predetta sosta!!). Il resto della via è con soste buone ma con chiodatura intermedia che richiede attenzione. Qualche passaggio pretende livello e testa. La roccia è lisciata dalle numerose ripetizioni ed alterna tratti eccezionali a altri non molto sani. Diciamo che se non fosse una via così famosa (la via normale più difficile d’Italia!, aperta da due colossi come Manolo e Gogna e per cui da mettere assolutamente nel paniere..diciamo che..sulla Aguglia ce ne sono di più belle!

Grazie ad Igor Grigorieff per la sua disponibilità che dopo esserci salito già 8 volte non ha rifiutato il mio invito e grazie ai bagnanti della sottostante spiaggia che ci hanno accompagnato con grida ed incitamenti per tutta la salita (eravamo gli unici due su tutta la Aguglia)con ovazione finale all’arrivo sulla cima. 🙂
Quando siamo scesi alla spiaggia un Russo mi ha offerto la figlia in sposa..

Link copiato