Giradili (Punta) Sette anni di solitudine

Giradili (Punta) Sette anni di solitudine
La gita
ncianca
5 22/04/2015

Bellissima via in ambiente superlativo. Molto logica come ci si aspetterebbe da due apritori d’eccezione come Motto e Piola.

L1 molto dura subito, volendo passare puliti conviene fare un minimo di riscaldamento in modo da non acciaiarsi al terzo spit di una via lunga 390 metri.
L2 con un lungo runout su terreno molto facile a prendere un traverso verso dx stupendo e difficile
L3 diedro semplicemente stupendo
L4 inizio facile e poi muro molto tecnico che finisce su una sosta molto scomoda
L5 diagonale verso sx con un passo chiave difficile, ma la cui fine è evidente e rincuorante 🙂
L6 facile tiro di avvicinamento al tiro più bello della via
L7 diedro strapiombante eccezionale, un capolavoro, continuità pura sulle gambe quasi sempre in spaccata, mai estremo, ma dove un errore lo si paga con ghisa immediata
L8 ancora nel diedro per pochi metri e poi muretto di uscita verso una comoda sosta
L9 bellissimo muro tecnico mai difficile, forse “solo” 6b
L10 ancora un muro tecnico non difficile, ma con un altro runout da affrontare con lucidità, verso sx sotto l’evidente punto debole del tetto che chiude la parete
L11 un ultimo sforzo su un magnifico strapiombo a zanche (conviene allungare i primi rinvii sotto il tetto) con un’uscita tecnica su muro grigio
L12+L13 Facili tiri concatenabili a patto di allungare molto (o saltare proprio) il primo spit di L13.

Discesa a piedi quasi più faticosa della salita 😀

Per godersela e passare in libera conviene secondo me avere un solido 7a a vista in falesia. Altrimenti si passa lo stesso con un 6b obbl., ma è una via molto continua da non sottovalutare.

Link copiato