Giradili (Punta) Parthenia

Giradili (Punta) Parthenia

Dettagli
Sviluppo arrampicata (m)
220
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6b+
Difficoltà obbligatoria
6a

Località di partenza Punti d'appoggio
Baunei

Avvicinamento
Da Baunei al Golgo e quindi prendere la sterrata per il Monte Ginirco sino all'ovile Deuspiggius parcheggiando prima del cancello (strada prima in discesa e poi in salita 3 km circa).
Entrati nell'ovile individuare una traccia che porta in basso ad un cancelletto che immette alla cengia Giradili (chiudere sempre con cura tutti cancelli). Seguire il sentiero sino ad un altro cancello e poco prima del passaggio sotto un grosso masso salire per poche decine di metri sin sotto la parete (scritta con il nome dell'itinerario).
Note
Chiodatura con fix inox da 10mm e catene alle soste esclusa l'ultima da attrezzare su uno spit e una fessura; nel complesso le protezioni sono sicure ma impongono attenzione e concentrazione; utili alcune fettucce (piante e clessidre) e 15 rinvii; la corda da 80 mt è indispensabile in caso di calata in doppia.
Descrizione

La salita si articola su due strutture collegate tra loro da un terrazzo; le difficoltà riportate sono tratte dalla bibliografia e mi sono parse severe.
L1: 5c/6a placca fessurata (primo spit a 5 mt da terra) e quindi piccolo strapiombino ostico
L2: 6b+ muro, traverso a dx impegnativo e quindi placca
L3: 6a+ serie di muri sino in sosta
L4: ora si raggiunge camminando la sommità del terrazzo in diagonale verso dx verso un cordone su una pianta, di qui scendere ed aggirare lo sperone sino ad una sosta con catena (tratto poco protetto ma facile). A questo punto ci si trova sul pilastro sx della grande grotta (grotta Pintada).
L5: 5c dopo un tratto di facile arrampicata si raggiunge il filo dell’aereo pilastro che si impenna
L6: 6a+ muro a gocce tecnico individuando le linee migliori
L7: 5a serie di risalti e placche sino all’ultimo speroncino.
Di qui risalire in diagonale verso sx seguendo radi ometti sino alla cresta sommitale dove si incontrano i segni poco chiari di “Selvaggio Blu” che riportano all’ovile.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
L'itinerario aperto nel 2009 da Roberto Vigiani e Luisa Siliani
Bibliografia:
Pietra di Luna di Maurizio Oviglia - www. toscoclimb.it
fulviofly
08.03.2020
8 mesi fa
11 mesi fa
Link copiato