Giradili (Punta) – Crysalis by Grenke

Giradili (Punta) – Crysalis by Grenke
La gita
davec94
4 21/01/2023

Ambiente unico, selvaggio e solitario, soprattutto in questo periodo dell’anno. Noi abbiamo attaccato alle 8.30, ma si può anticipare anche di un ora in questo periodo, l’attacco è abbastanza evidente guardando il topo, a destra della grotta rossa.
La via è molto ben chiodata, in linea con le intenzioni degli apritori di renderla una via fruibile ai più. Gradi sempre abbondanti, mezzo o un grado in più, quindi non farsi intimorire dalla sfilza di tiri sopra il 6a.
Il tiro di 7a è quasi inscalabile tanto è tagliente la roccia, ma con un po’ di astuzia si passa in artif senza toccare roccia.
Molto belli tutti i tiri della prima parte, ad eccezione di L1 e L3, stupendo L5! Nella seconda parte la musica cambia, belli i primi quattro tiri, ma poi la roccia diventa un marcione notevole, una pila di blocchi instabili! Pericolosa l’uscita dal diedro di L12, dove muove di tutto. Facendo attenzione si sopravvive, ma la mia compagna un po’ meno esperta ha tirato giù bombe di grosso calibro. Abbiamo disgaggiato molto, ma il lavoro sarebbe gigante… Da evitare assolutamente con cordate sopra. L13 è di appena 10 metri, concatenare con il precedente. Gran casino su L14, si ravana nella boschina e non vedendo spit è difficile
capire dove andare. Il trucco è stare più a sinistra possibile, la sosta è proprio sul filo di cresta. Consigliabile fare da L12 alla cima in conserva, i tiri dati di 4 sono dei II, non direi neanche III, e quello di 5c è un IV. Nell complesso, non mi sento di consigliare di percorre la seconda parte, a meno che proprio non si tenga ad arrivare in cima e godersi un ambiente decisamente impareggiabile.
Ovviamente un grande grazie agli apritori per il gran lavoro!

Con Francesca, che ha una tenacia invidiabile e oggi mi ha sorpreso!

Link copiato