Gino (Pizzo di)da Tecchio

Gino (Pizzo di)da Tecchio
La gita
sala
3 16/10/2004

Partiamo in auto alla scoperta di questo angolino sconosciuto delle alpi tra il lago di Como e la Svizzera, la prima sorpresa è offerta dal paesino di S.Nazzaro Val Cavargna, tranquillo, con belle case e piccole vie dove la gente incrociandoti ti guarda con curiosità e ti saluta (incredibile per noi milanesi). Arrivati alle baite di Tecchio iniziamo la salita in una giornata animata da torme di vaporosi nuvoloni che limitano il paesaggio. Dopo l’alpe vacchera riusciamo faticosamente a individuare le tracce delle strade militari di Cadorna, arrivati al gran segnale sulla dorsale Ovest del P.zo di gino ricompare il sole che ci accompagna sino all’antecima, dove ricompaiono le nebbie. Sulla bella cima scorci panoramici, nebbie permettendo, particolari sulla parte nord del lago di Como, sul Pian di Spagna e la Valtellina.

Link copiato