Gamslahnernock o Cima dei Camosci dal Lago di Neves per il Rifugio Porro

Gamslahnernock o Cima dei Camosci dal Lago di Neves per il Rifugio Porro
La gita
sensacugnisiun
4 30/08/2014

Mattinata fresca e soleggiata con meteo in peggioramento nel pomeriggio con l’arrivo di vento teso e stratificazioni alte. Partiti senza un’idea precisa ma con la voglia di cercare un buon belvedere sul Gran Pilastro (oggi coperto, almeno sulla piramide finale) ed il vicino Mesule.
Il sentiero si alza rapidamente sul lago attraversando un bel bosco, il panorama si apre uscendo dalla vegetazione con splendidi scorci sui vicini ghiacciai. Arrivati al piano sotto il rifugio la cima slanciata a sinistra attrae subito, facendo intuire una gran vista sulle cime più alte della vallata.
In salita seguito l’itinerario che segue la cresta da sopra il rifugio, in discesa la spalla opposta. Raggiunto il sentiero che traversa verso il Ponte di Ghiaccio è possibile riportarsi direttamente all’inizio del lungo pianoro che precede il rifugio. Si abbandona il sentiero che riporta al Porro dopo le corde fisse e si scende per ripidi prati su labili tracce, occhio solo a non tenere troppo la destra dove ci sono salti di roccia.
Escursione molto consigliata se non si hanno velleità alpinistiche, lo sguardo spazia sulla valle centrale, dal Collalto al gruppo dei Tre Signori, fino alle dolomiti di Fanes-Braies.

Link copiato