Frontera (Roccia) da Fontana

Frontera (Roccia) da Fontana
La gita
enzo51
2 12/12/2013
Accesso stradale
Neve sulla sterrata a partire da C.Pezelette
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Primaverile/trasformata
Neve (parte inferiore gita)
Farinosa ventata
Quota neve m
1200
Equipaggiamento
Scialpinistica

Andare per la sola Roccia Frontera non ne sarebbe valsa la pena. Pero’ con un pizzico di fantasia accompagnata da un po’ di buona voglia anche una gita cosi modesta finisce per assumere tutti i connotati di un gitone. Gli ho abbinato la salita al Monte Turlo (da non confondere con l’altro Turlo sempre in questa valle, ma posto piu’ al fondo). Quest’ultimo non e’ una meta consigliabile, poiche’ trovare le condizioni ottimali per pensare di scenderlo in sci e’ praticamente impossibile o quasi. Resta una di quelle gite di stampo avventuroso per chi come il sottoscritto che, non sapendo piu’ dove andare a cercare qualche cima da salire che non siano sempre le solite, si adatta a tutto quel che viene. Con ampia discesa a semicerchio tagliando tutto il vallone d’Ovarda in traverso, una breve risalitina mi ha portato in punta alla Roccia Frontera. Inutile dire che il dislivello non e’ piu quello fino alla sola Roccia Frontera, ma come minimo e’ raddoppiato. Malgrado le molte pietre come del resto si vede dalle foto, ho toccato pochissimo. Continua questa lunga serie di belle giornate con temperature sempre piu’ miti man mano che si sale in quota. Innevamento scarso ma ben consolidato, e tale da consentire malgrado tutto una sciata su neve direi quasi primaverile. Oggi solo!

Link copiato