Freid (Monte) canale E

Freid (Monte) canale E
La gita
marcog72
3 31/03/2011
Accesso stradale
ok

Altro che Monte Freid, oggi che caldo!
Partiti speranzosi con un bel fresco e su neve ottimamente rigelata, ma alla base dei conoide cominciamo a capire che sarà un calvario. Le neve ha già mollato parecchio (sono appena le 9,00!), il calore diventa allucinante e a tratti si sfonda alla grande anche con le racchette. A 2500 calziamo i ramponi e cominciamo a salire, lentamente, su neve complessivamente ancora meglio del previsto a parte la strettoia poco sotto l’uscita dove abbiamo dovuto nuotare un po’…
Siamo in vetta alle 11,00 (10,00 ora solare) in 3h40 circa.
Breve (ma intensa) traversata fra le due cime, discesa lungo la cresta SE non difficile, pendii verso il Vallonetto ancora un po’ duri per le racchette ma ormai troppo mollati per i ramponi. Il resto… delirio e pura ricerca della sopravvivenza fino alla strada, fortunatamente ben battuta e portante fino a Chialvetta.
Oggettivamente è un bel canale, oggi molto fisico e poco tecnico, attualmente ancora ottimamente innevato, ma da farsi ben prima come stagione (quando il sole è più basso) oppure in giornate molto fredde, ormai rare in questo periodo dell’anno.
In zona ancora c’è molta neve, troppa per questo caldo. Visti e sentiti numerosi scaricamenti. Il rigelo notturno non basta in questi valloni chiusi con queste esposizioni (effetto forno). Anche lo sprofondamento delle tracce degli sci in discesa lo dimostrano.
Anche oggi in ottima compagnia di Emma (sfondava pure lei che è un peso piuma!), un saluto al grande assente Renato: oggi nemmeno lui, ottimo nuotatore, avrebbe potuto dire la sua…

Link copiato