Frappier (Cima) da Giordano

Frappier (Cima) da Giordano
La gita
attila89
2 21/02/2021
Osservazioni
Visto cadere valanghe a pera
Neve (parte superiore gita)
Bagnata
Neve (parte inferiore gita)
Crosta da rigelo portante
Quota neve m
1500
Equipaggiamento
Scialpinistica

Bellissimo itinerario, purtroppo le foschie fino a 2400 metri al mattino e il gran caldo non hanno reso al meglio la qualità della neve. Siamo saliti dal vallone della Longia fino al passo della Longia, e scesi dall’itinerario della Y. Farina pesante nel canale per arrivare al Colletto Sellar, poi neve ventata portante, lati esposti al sole trasformati.
Dal passo, si sale sci a spalle fino in vetta, prevalentemente per roccette e neve portante.
Siamo scesi inizialmente direttamente dalla punta, visto che partivano valanghe a debole coesione, abbiamo tagliato più a destra dove era meno evidente il lavoro del sole. Poi gran bei toboggan, su neve trasformata, umida, o leggermente crostosa, o ventata portante: neve molto variabile, anche a causa delle diverse esposizioni.
Oggi ramponi inutili. Molto caldo, valutare l’ora di partenza!
Secondo me è anche molto bella la discesa dall’itinerario di salita, al momento sicuro.

Con i moschettieri Trilly e Titti con consorte. Grazie per avermi convinto a fare il giro ad anello, quando sarei volentieri ritornato al colle della Longia: io oggi ero in versione paracarro (grazie Astrazeneca).
Un saluto a Schumy e Max, bei ricordi del Cai Giamaica Volvera (sono già passati 13 anni!)

Link copiato