Fastdalstinden per versante SE-S

Fastdalstinden per versante SE-S
La gita
zeneixi
1 15/03/2016
Accesso stradale
Fondo stradale di neve compressa e ghiaccio
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Crosta da rigelo non portante
Neve (parte inferiore gita)
Bagnata
Equipaggiamento
Scialpinistica

Decisamente la giornata più calda della nostra permanenza nelle Alpi di Lyngen. La neve era bagnata e pesante fin dal mattino su tutto il percorso in particolare in basso. L’innevamento fino a 400 m era disuniforme ed a tratti assente. Il tempo era molto variabile in peggioramento con forti raffiche di vento.
Abbiamo seguito delle tracce che attraversavano il lago di Rottenvikvatnet e che si dirigevano verso il Rottenvikbreen. Ci siamo quindi spostati verso il percorso normale ma a 720 m il vento era sempre più intenso, specie sulle creste, e le nuvole stavano coprendo le cime, mentre le condizioni della neve continuavano ad essere pessime. Abbiamo perciò deciso di tornare indietro.
Le neve era talmente pesante che nei tratti un po’ più ripidi è capitato di provocare il rotolamento di qualche ammasso di neve.
La traversata del lago e del pianoro corrispondente comporta spingersi per più di 1 km: fortunatamente il vento alle spalle ha aiutato la traversata.
I pendii più ripidi sopra il parcheggio, belli da sciare in condizioni di neve farinosa, erano di neve pesante e “sfondosa”.
Appena siamo tornati alle auto ha incominciato a piovere o subito dopo a nevicare.

Ambiente affascinante quasi alpino per la presenza dei ghiacciai sotto l’Istinden; finché c’è stato il sole abbiamo potuto ammirare panorami superbi verso i fiordi e giochi di luce tipicamente artici.
Con Cingoli, Emily, Ucciucci ed altri 3 amici.

Link copiato