Dondeuil (Col) dal Vallone di San Grato, anello per i Piccoli Laghi

Dondeuil (Col) dal Vallone di San Grato, anello per i Piccoli Laghi
La gita
alpenkamel
4 29/07/2021

29-7-2021
Escursione circolare nel vallone di San Grato, ad Issime.
Si parte dal divieto di accesso della strada che da Issime sale nel vallone di San Grato, a circa 1430m.
Abbiamo seguito la poderale fino ad arrivare poco sotto San Grato, per poi prendere il sentiero che sale nei prati fino ad arrivare sotto la bianca chiesa.
Da qui si segue il sentiero 1C e si arriva alle case di Ruassi (1722 m) dove si trova una casa dove un arco in pietra protegge una sorgente e inoltre al suo interno ospita la bocca di un forno.
Si prosegue nel vallone e si raggiunge prima lo stadel di Stubbi Stubi e poi lo stadel di Vliokj Vlüeckji; si prosegue nel bosco alternato a radure di pascoli e si raggiunge prima l’alpe Kekeratschjatz (1842 m) e poi quella di Mettiu (1906 m), e poi si giunge all’incrocio con il sentiero che sale da Reich.
Una breve salita porta al villaggio di Munes: superato il ponticello di legno si sale il costone, si oltrepassa una casa in pietra costruita tra alcuni massi e si arriva alla Cappella dedicata alla Madonna delle Nevi.
Si prosegue verso il colle Dondeil, salendo alla destra del canalone che scende dal colle; il sentiero è abbastanza ripido per buona parte, poi verso la fine si snoda con ampi tornanti che conducono al colle (2342m), da dove si ha una bella vista sulla bassa valle di Ayas e sulle lontane vette del Monte Bianco e del Grand Combin.
Dal colle si scende per poche decine di metri e si prende a destra il sentiero 1A che porta ai Piccoli Laghi, eseguendo un traverso sotto il Corno del Lago; la prima parte è pianeggianate, poi si deve risalire un ripido canalino detritico che porta al punto più alto dell’escursione.
Il sentiero continua con piccoli saliscendi tra cespugli e pietre fino a raggiungere i Piccoli Laghi (un paio di medi laghi e altri di piccole dimensioni) a circa 2270m; lo scenario è veramente bello, con le vette circostanti che si specchiano nei laghi.
In discesa si raggiunge subito l’alpeggio Siawa e poi si un pianoro a circa 2120m, si risale leggermente e si arriva sopra Munes che si raggiunge in pochi minuti.
Passato il ponticello di legno, si prende a destra il sentiero 1F che porta nel pianoro dove si trovano gli alpeggi di Reich 1909m; si continua nel sentiero che passando tra boschi e radure prative raggiunge l’alpe Buadma 1805m, l’alpe Brechu 1690m, l’alpe Pressiro 1589m e l’alpe Moretzi 1509m.
Si supera il ponticello in legno sul torrente Valbona (o Scheity) e poi si segue il sentiero che con lieve pendenza risale fino a raggiungere la poderale a circa 1480m.
Da qui in pochi minuti si ritorna al punto di partenza.
Percorso di circa 14km e quasi 1100m di dislivello.
Il sentiero 1F è scarsamente segnato, e in qualche punto tnde a perdersi nel bosco o nei prati; questa estate molto piovosa rende molto viscide le pietre che si trovano in qualche tratto.

Bella giornata estiva con nubi ad evoluzione diurna e nebbie che si sono alternate nella zona dei laghi.

Link copiato