Dibona (Aiguille) via Madier

Dibona (Aiguille) via Madier
La gita
giob
5 13.08.2011

Mentre si cammina per arrivare al rifugio si rimane senza parole ad osservare una vetta così bella.
La salita non è banale, servono una serie di friend e di nut, molto utili sia nella parte bassa dove le difficoltà sono maggiori, e anche dalla cengia Boell in poi se si passa dalla variante Livanos. Noi abbiamo evitato la fessura Madier, e siamo passati a sinistra nel diedro. In alcuni punti della variante alta le soste non le ho trovate, quindi ci si ferma dove si è comodi rinforzando qualche chiodo. Molte cordate in parete soprattutto sulla via ‘visite obligatoire’. È molto utile studiare bene l’itinerario prima perché in alto ci sono molte varianti. In discesa si fanno 2 calate da 25 mt e si traversa fino ad incontrare il sentiero, che in breve riporta al rifugio. Comunque è un ottima salita su una roccia molto bella, bravo Marco alla sua seconda via lunga in montagna…

Link copiato