Dibona (Aiguille) via Madier

Dibona (Aiguille) via Madier
La gita
podina
4 28.09.2008

..nulla da aggiungere alla descrizione tecnica, se non di provarsi ad immedesimare a quegli anni ed al giovane Madier alle prese con la fessura che porta il suo nome..e che ancora oggi, nonostante qualche spit, è una lunghezza ostica con un bel bulder di 6a+ dopo una quindicina di metri…

..a conferma che quando ci sono le persone giuste si possono sperimentare Gite Sociali (Cai Pinerolo) di un certo impegno e di straordinaria bellezza..Il progetto di Mark, con Max,Ilario e Dario capicordata ha consentito ai partecipanti di affrontare una sociale d’impegno all’insegna della storia e dell’alpinismo d’antan..Ripercorrere le tracce e l’intuito di Boell e l’audacia incredibile di Madier, primo e indiscusso scalatore a tracciare una via nel centro della sud..per poi calarsi dalla cima sulla via dei primi salitori, un “furto” quasi per i nostri amici d’oltralpe alla notizia che un certo Angelo Dibona, partiva dalle Dolomiti, per “rubare” a casa loro, una dell guglie più belle ditutte le Alpi..
Un plauso d’eccezione a “Rens”Zaninetti con me e mark sulla Madier, a Renzo,Alberto e Paolo sulla Boell ed annesse varianti…

Link copiato