Dente del Gigante Via Normale

Dente del Gigante Via Normale
La gita
ceceme
5 07/08/2015

Condizioni dei ghiacciai disastrosa ( nel senso che patiscono il caldo, ma per l’avvicinamento al Dente è tutto ok), come anche la salita alla gengiva che è completamente asciutta e crea non pochi problemi a causa delle molte pietre instabili. Necessario seguire scrupolosamente gli ometti in pietra che fanno passare sul percorso più pulito possibile. La crepaccia terminale si sta aprendo e non so per quanti giorni sarà ancora percorribile…
Temperature alte e piacevoli per arrampicare anche in ombra ( a quasi 4000mt!). I canaponi bene o male sei costretto ad utilizzarli, sia perchè hai qualcuno dietro che spinge, sia perchè in alcuni casi passano proprio sopra gli appigli… Ed il tratto di V+ mi è sembrato “duro”, ma non ho nemmeno insistito più di tanto a provare: hai il canapone lì a portata, perchè tribulare?
Oltre a questo tratto, ho trovato duro il primo tiro appena aggirato lo spigolo, ma forse perchè sei freddo; in ogni caso si riesce ad azzerare grazie ai numerosi spit.

Con Claudio, bellissima salita, roccia eccellente, panorama mozzafiato e fortunatamente poca gente, ma già troppa per le mie abitudini; e anche se poca ci ha rallentati, in salita ed in discesa. Ma se in salita i turni vengono rispettati, in discesa in doppia dalla sud-est, si faceva a gara a chi arrivava prima alle soste… Forse l’orario stretto della funivia per tornare a Courmayeur?
Resta comunque una montagna bellissima che mi ha emozionato anche se l’abbiamo salita usando i canaponi e non in libera come era nostra intenzione; poi in cima dai la mano alla Madonna…

Link copiato