Croux (Aiguille) Souvenir d’Italie

Croux (Aiguille) Souvenir d’Italie
La gita

Partiti alle 6 dalla macchina, alle 8.40 eravamo agli attacchi (passando dal Monzino, a mio avviso tagliare sotto è scomodo). sulla via ha già detto tutto Daniele, aggiungo solo che la via è molto sostenuta, e con chiodatura tipica di Manlio, per cui occorre un buon 6c per divertirsi, tenendo anche conto che la roccia non è perfetta, e sotto le scarpette si sente sempre della “sabbiolina” che dà poca sicurezza. non sempre è facile integrare, fessure spesso cieche..non sapevamo ci fossero solo 8 lunghezze, altrimenti ci avremmo creduto un po’ di più, anche se per il nostro livello attuale la via è stata davvero “ingaggiosa”…! comunque una bella esperienza, un posto fantastico al cospetto della Noire, in cui tornare per fare la via in programma, un po’ più plaisir….

piacevole incontro al rifugio con Marco e Mirella!

Link copiato