Crosatie (Punta) da La Salle, traversata a Planaval per il Col Crosatie

Crosatie (Punta) da La Salle, traversata a Planaval per il Col Crosatie
La gita
brunello-56
4 02/07/2017
Accesso stradale
A piedi dalla collina di La Salle

Il percorso, studiato virtualmente dal balcone di casa, è stato realmente come da itinerario, ma oggi lo scopo era in realtà ben altro: praticamente la Punta de la Crosatie non doveva essere il punto di arrivo ma di partenza, per discendere al sottostante Col del Paramont (o delle Molette) e poi risalire al Mt.Pit (v. relazione su Gulliver). Purtroppo ciò non è riuscito, due i motivi che hanno concorso al flop:
– il percorso: dalla vetta non mi son fidato a scendere su cammino ripido ed incerto, col rischio di trovarsi a metà del guado, col rischio cioè di non riuscire più né a salire né a scendere
– il meteo: freddo, nuvolosità bassa e creste tutte coperte, entusiasmo azzerato.
Risultato che ho ravanato una mezzoretta sotto la vetta alla ricerca non si sa di cosa, poi ho optato per scendere sul sentiero, magari su percorso libero, ma il salto sembrava troppo alto. Sono allora risalito di nuovo verso la vetta per poi scendere al colle sullo stesso percorso di salita. E questa è stata una decisione saggia: ho realizzato dopo quanto ci fosse di strapiombo tra dove mi trovavo e il sentiero.
Il percorso più ovvio e lineare per il Col Paramont-Mont Pit passa effettivamente dal lago, come relazionato e come poi constatato di persona una volta arrivatoci (ma ormai mancavano le energie per salire).
Bella gita ma giornata rovinata dal meteo: solo a fine gita i nuvoloni grigi si sono dissolti, prima hanno oscurato tutto, Rutor sempre nascosto. Stavolta solo 4*, per la visibilità e per il fatto che la gita si è rivelata una mera ripetizione di una già fatta circa otto anni fa.

Ovviamente con Frank, imperturbabile anche a fronte di 2000 m di dislivello.
Grazie alla moglie per il recupero a Planaval.

Link copiato