Croce del Cavallo da Pallanzeno

Croce del Cavallo da Pallanzeno

Dettagli
Dislivello (m)
1750
Quota partenza (m)
230
Quota vetta/quota (m)
1904
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentiero Segnato

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio non gestito “Rondolini”
Rifugio gestito “Alpe la Colmal

Note
Itinerario molto lungo e quindi adatto a persone ben allenate. Si ha uno sviluppo a/r di circa 25 km per un dislivello di 1750/1800 m
Avvicinamento
Dall’autostrada dei laghi si prosegue verso Domodossola per poi uscire a Piedimulera. All’uscita si incontra dopo qualche centinaia di metri una rotonda. Si prende la prima uscita e poi sempre dritti per 2 km si raggiunge pallanzeno. Io procedere verso il semaforo posto a metà del paese sulla strada statale e imboccare la strada che a destra porta verso il municipio. Dal municipio parte una strada che raggiunge i piedi della montagna. Parcheggiare li la macchina nel piccolo parcheggio
Descrizione

Raggiunta la piazzola alla base della montagna si parte sulla strada “asfaltata” non collaudata dove vi sono indicazioni per Alpe Basciume e Alpe San Giacomo.

si prosegue sempre sulla strada e poi si svolta a destra su scalini. Seguire sempre il sentiero ben evidente che portano in circa 40/45 min al vecchio bacino dell’enel, situato a circa 730 m da dove si gode di una bella vista sulla bassa piana dell’Ossola. Dal bacino si prosegue sulla strada asfaltata costruita qualche anno fa, la su segue per circa 40/45 min e si raggiunge l’alpe Basciumo inf. situato a circa 1100 m d’altitudine. Da qui si raggiunge in 25 min l’alpe San Giacomo in cui vi è un rifugio non gestito a cui mi sembra si possano chiedere le chiavi al Cai di Villadossola.

da qui si prosegue per il Pizzo Castello: Dal rifugio si prosegue verso l’ora Torino di San Giacomo situato a 150 m dal rifugio e si prosegue per sentiero ben segnato da vernice bianca-rossa. Si raggiunge un bivio e si segue verso destra, indicazione “alpe Colma” “alpe Laghetto”. Il sentito porta in circa 30 min alla base del Pizzo Castello che dalla base si raggiunge in circa 5 min e porta ad una croce Metallica, dalla quale si gode di un panorama Mozzafiato.

si ritorna a ritroso alla base del Pizzo e si prosegue seguendo l’indicazione del cartello “colma di Castiglione” sentiero sempre ben segnalato e ormai in piano. Si raggiunge l’alpeggio in circa 35/40 min. Si ha una visuale magnifica sia della valle anzasca e sia della Valle antrona in quanto stiamo appunto percorrendo la dorsale che divide queste due valli. Si raggiunge al rifugio La colma, ben situato nella parte Antronese della Dorsale. Da qui si prosegue, su sentiero non troppo visibile ma sempre segnalato da vernice bianco-rossa, su bei pratoni che seguono su e giù vari mottoni che a quanto pare sono senza nome.. in circa 1h e 15 min si raggiunge il panettone su cui sorge la Croce Metallica che sta a simboleggiare appunto la sommità della vetta. Si gode di un panorama sublime, sia sul lago maggiore, sia sulla catena dell’Andolla e sia sull’alta Ossola.
per il ritorno percorrere il percorso a ritroso oppure vi è la possibilità di scendere verso al Valle anzasca, se si volesse seguire questa seconda possibilità seguire il cartello “Alpe quaggiui” e proseguire in seguito verso Antrogna, sede comunale del comune Calasca – Castiglione.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
giammi98
12/11/2020
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 400m 8.1Km

Domodossola

Webcam
Link copiato