Cou (Tête de) da Bard

Cou (Tête de) da Bard
La gita
emanuele_80
3 15.02.2014

Le previsioni meteo non sono il massimo ed è caduta tanta neve, per cui è il momento di fare questo giro che avevo in mente da tempo. Sono partito da Hône e ho seguito esattamente il percorso descritto nella guida di Zavatta “Le Valli del Monte Rosa” itinerario n.3, ovvero salita alla Tête de Cou passando per Albard di Bard e discesa dal lato opposto fino al Santuario di Machaby, rientrando ad Hône tramite un tratto della Via Francigena (già percorso qualche anno fa in bicicletta) e lungo strade sterrate e asfaltate. Ne è venuto fuori un anello molto appagante reso fisicamente impegnativo dalla lunghezza e per la quantità di neve trovata dopo Verale: neve si e no portante, difatti ho usato le racchette (visto che le avevo, ma non sono indispensabili) da Verale fino in vetta e poi per lunga parte della discesa. Qualche problema ad individuare il sentiero dal colle scendendo verso l’ingresso del bosco ma una volta trovato si segue con facilità. Qualche traccia discontinua di racchette, incontrato nessuno fino a Machaby. Cielo coperto tutta la giornata ma buona visibilità all’orizzonte, per cui panorami non compromessi.

Con Zeus, fedele compagno come al solito.

Link copiato