Cornus (Rocher) Traversata NO – SE dal Rifugio Scarfiotti

Cornus (Rocher) Traversata NO – SE dal Rifugio Scarfiotti
La gita
davide_ruf
3 07/09/2014

Traversata compiuta nel verso N->S. Saliti al colle d’Eustachio e contornato il Gros Peyron lato francese (si allunga o si accorcia? forse si risparmiano 10m verticali di cartilagini rotulee). Cresta molto estetica con roccia discreta, meglio cmq verificare tutti gli appoggi. Abbiamo usato la corda da 30m e la sconsiglio perché insufficiente per la calata successiva al dietro giallo. Infatti una volta raggiunta la punta dell’ignoto dentino siamo ritornati indietro (alla base dello Yellow diedre) e con del sano ravaning (sosta per calata 20m +o- sotto allo yellow) lo abbiamo contornato lato Italia per poi risalire alla Stura. Proseguito per la Levi e anziché avventurarsi in doppie fantascientifiche sul rognosa pass siamo ritornati indietro e senza difficoltà abbiamo raggiunto il colle del mezzodì. Scesi nel vallone della rognosa, seguendo gli ometti e poi il sentiero che si ricollega alla strada per il Sommeiller.

Credo che la cresta meriti di più nel verso francese S->N, altrimenti le maggiori difficoltà si incontrano in discesa.

In compagnia del Gianni, oltre a noi (incredibile!) altri 5 italiani N->S e 2 francesi S->N. Giornata magnifica con panorami da polluzione. Solito buco spazio temporale al ritorno… abbiamo il ragionevole dubbio di essere stati rapiti da alieni facinorosi che oltre ai soliti esperimenti invasivi ci hanno anche imbettatto di paella fino a tarda notte!

Link copiato