Cornus (Rocher) Traversata NO – SE dal Rifugio Scarfiotti

Cornus (Rocher) Traversata NO – SE dal Rifugio Scarfiotti
La gita
mountain
4 26/08/2007

Ritorno dopo una ventina di anni sui Rochers, in compagnia di un Enrico entusiasta per questo tipo di avventure solitarie, purtroppo ed a torto sempre più trascurate dagli appassionati dei monti a favore degli affollati itinerari alle vette famose e alle pareti plurispittate.
Traversata sempre bella, ideale per gli amanti delle adrenaliniche creste affilate; rispetto ai vecchi tempi, nei quali erano presenti solo un paio di chiodi ed eravamo passati senza integrare, ora abbiamo trovato addirittura alcuni spit nuovi di zecca (segno di qualche frequentazione) ed abbiamo utilizzato anche friends. Ora è pure stata attrezzata una doppia per la discesa al Colletto dei Rochers, che non abbiamo però utilizzato.
Per non perdere tempo all’attacco, dal Passo della Rognosa entrare subito nel camino e salirlo con bella spaccata fino a sotto un masso incastrato, spostarsi quindi sullo sperone a sinistra (1 chiodo vecchio) e ritornare nel camino passando sopra il masso incastrato.
Il passaggio chiave al blocco sporgente del diedro giallo ora è provvisto di tre chiodi.
Tempo totale dallo Scarfiotti e ritorno ore 10.

Sulla Punta Costantino abbiamo incontrato un solitario (non trova compagni, così ci ha detto) che voleva procedere nella traversata in autoassicurazione; era già molto tardi, speriamo sia rientrato.
Altre foto su: www.lafiocavenmola.it

Link copiato