Colombe (Roche) Le Temple du soleil

Colombe (Roche) Le Temple du soleil
La gita
maboro
4 18/07/2016

via bella, che sale una pare abbastanza maestosa.
Chiodatura lungo e obbligata sui tiri chiave.
Ci vuole il 6a obbligato e con un buon margine “psicologico” perché i chiodi sono sempre sotto o molto sopra il passo chiave

L1 brevi pareti poi a sinistra
L2 semplice placca , poi uscita a destra in camino
L3 sperone ammanigliato di 6a, fisico ma molto bello
L4 bella placca facile
L5 6a+ placca continua e psicologica
L6 traverso su cengia verso sinistra 3 spit (obbligatorio procedere in conserva anche con corde da 60m)

L7 6a tiro su placca fantastica e cannellure. Chiodatura severa
L8 prima parte su roccia rotta, poi due spit chiave sul muro. Passaggio obbligato, almeno 6a+/6b
L9 partenza su cannellure, poi salita per placca rotta. Non andare allo spit luccicante in piena parete ma puntare a destra in un evidente colatoio.sosta sul lato opposto del colatoio, sotto un pilastro rosso.
L10 sperone rotto ma piacevole
L11 continua sullo sperone, per poi salire sul muro giallo strapiombante in alto (spit evidenti). Attenzione che la corda ha un tiraggio molto forte, consigliato alternare corde.
Uscire a sinistra in alto a piedi.
Soste comode

DISCESA:
sulla via sono attrezzate calate, ma con rischio di tirarsi dietro dei sassi.Viste le altre relazioni, forse non conviene andare a cercare le soste dirette ma ridiscendere seguendo la linea della via

In vetta abbiamo cercato le doppie indicate nelle relazioni del Cambon, ma non abbiamo trovato nulla.
Sembrerebbe che si deve andare al secondo intaglio e da qui scendere disarrampicando fino ai cordoni, ma a noi non è sembrata un’opzione percorribile (il canale dava l’impressione di scaricare nel vuoto e inoltre c’erano degli ometti che indicavano di proseguire a ovest).

Abbiamo quindi seguito i rari ometti per la discesa a piedi verso nord sperando di incontrare il GR. Ad un certo punto però li abbiamo persi (forse nascosti nei nevai).
Da qui una lunga avventura per trovare una via di uscita verso il lago sottostante.Solo per fortuna abbiamo trovato un punto di debolezza che ci ha fatto raggiungere il lago, ma dopo 1h e 30 di periplo. Non banale. Forse conviene stare alti, aggirare la Tetecolombe e puntare al fondo del vallone (meglio verificare su una cartina).
Eravamo in 7, tra le varie cordate in discesa, e tutti non ci abbiamo capito granché.
ATTTENZIONE!!

Link copiato