Colodri Rupe Secca – Tyszkiewicz

Colodri Rupe Secca – Tyszkiewicz

Dettagli
Sviluppo arrampicata (m)
220
Esposizione
Est
Grado massimo
6c

Località di partenza Punti d'appoggio
Campeggio ad Arco

Note
Bella salita, breve ed intensa se affrontata con l’intenzione di tirare la libera. In alcuni punti la parete è così unta che si stenta a credere che possa essere esistito un tempo in cui essa era aspra e ruvida. Tuttavia non disturba più di tanto e man mano che si sale e l’usura si limita ai passaggi strettamente obbligati. Ideale per le giornate invernali con clima secco e freddo.
Descrizione

L1. Si può non salire il diedro originale, vegetato e poco invitante, e optare per una variante a destra con spit, difficoltà intorno al 6b/6b+;
L2. Placca e poi verso la suggestiva grotta, V+;
L3. Dalla grotta, dove sono incisi dei curiosi gradoni per evidente diedro che si trasforma in una rampa caratteristica che porta ad una sosta su roccia scura, molto unta e levigata, IV+;
L4. Muro strapiombante con prese nette ma unte, la chiodatura ravvicinata aiuta molto. Chiodatura che diventa più rarefatta in prossimità dell’uscita ed obbliga a movimenti decisi per raggiungere la sosta nella successiva nicchia, V+ A0 (VII+);
L5. Si riparte dalla nicchia verso un diedro ad imbuto con un primo esposto passaggio, occorre proteggersi ma un primo friend è già profondamente incastrato, ne servono almeno altri due (BD piccoli) perché il tiro non molla ed è molto esposto, VI+;
L6. Bella placca tecnica, dirigersi verso alcuni alberi pensili e scendere leggermente a sinistra, si riconoscono evidenti tracce di passaggio sugli alberi (corteccia levigata) e gli spits della sosta alla base di una placca grigia, prima dell’inizio del traverso in discesa si presenta un invitante diedro dal quale è meglio tenersi lontani (variante Stenghel molto friabile), VI+, V;
L7. Netta lama alla Duelfer e poi difficile ingresso in placca strapiombante (A0), una nuova fessura porta al pulpito finale di sosta, VII (A0), V+

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Pareti del Sarca, Diego Filippi, Ed. Versante Sud, Milano 2007
pardes_18
08/11/2020
2 mesi fa
Link copiato