Chiappo (Monte) e Monte Ebro da Albera Ligure, giro per Capanne di Cosola e Colle Trappola

Chiappo (Monte) e Monte Ebro da Albera Ligure, giro per Capanne di Cosola e Colle Trappola

Dettagli
Dislivello (m)
1800
Quota partenza (m)
370
Quota vetta/quota (m)
1700
Disl. portage (m)
150
Esposizione
Tutte
Difficoltà salita
MC+
Difficoltà discesa
BC
Difficoltà single trail
S1

Località di partenza Punti d'appoggio
Capanne di Cosola

Note
L'itinerario prevede una salita abbastanza lunga su asfalto, ricompensata da una splendida e facile cavalcata su facili e panoramiche dorsali. Non consigliabile percorrere il giro nel senso opposto alla descrizione.
Avvicinamento
Autostrada A7 uscita Vignole Borbera: si prosegue per la Val Borbera giungendo ad Albera Ligure.
Descrizione

Da Albera Ligure si percorre la strada provinciale superando Cabella Ligure, ultimo comune della Val Borbera. Poco oltre inizia una dolce salita, fino ad un bivio: ignorare la deviazione di destra in discesa e proseguire sulla strada in salita, verso Capanne di Cosola. La salita si mantiene costante e mai troppo dura, in ambiente piuttosto fresco grazie al bosco. Si incontra un’ottima fontana dopo alcuni km; dopo un lunghissimo traverso si raggiunge la frazione Cosola, da dove la salita si fa più impegnativa con strappi piuttosto duri, alternati a tratti più semplici. Si raggiunge quindi il colletto delle Capanne di Cosola 1500 m. Si scende ora sul versante opposto per alcune centinaia di metri, direzione Passo del Giova, che non va raggiunto, ma si deve seguire la diramazione di sinistra per Pian dell’Arma. ma quasi subito (nei pressi si un vecchio skilift), si individua a sinistra una ripida e sconnessa sterrata, che condurrà al Monte Chiappo. La sterrata a seconda della gamba può essere pedalabile o costringere a spingere la bici. In ogni caso dopo poche centinaia di metri, quando cioè si raggiunge il crinale erboso e si volge a sinistra, le rampe saranno troppo ripide e occorrerà spingere la bici fino alla cima del Monte Chiappo 1700 m, riconoscibile per l’arrivo di una stazione sciistica in disuso.
Dalla cima si scende subito su facile dorsale erbosa in direzione ovest, per poi compiere una leggera risalita (pedalabile) al Monte Prenardo 1655 m. Ora una veloce e rapida discesa, un po’ più ostica per il profondo solco del sentiero, e si giunge alla Bocca di Crenna 1553 m, alla base della quale inizia immediatamente la risalita, ciclabile solo per un breve tratto, di circa 100 m fino al Monte Ebro 1700 m, che richiede un po’ di portage faticoso.
Dall’Ebro un bellissimo crinale erboso abbastanza ripido, porta alla sella erbosa del Monte Cosfrone 1665 m; si devia a sinistra seguendo una pista erbosa che via via diventa una sterrata abbastanza sconnessa ma tutto sommato scorrevole, passando nei pressi del Monte Roncasso. La sterrata prosegue raggiungendo il Colle Trappola, e brevemente verso sinistra si scende in direzione Pobbio (si incontra anche un’ottima fontana). Da Pobbio Inferiore incontriamo l’asfalto, che con una lunghissima discesa riporterà ad Albera Ligure.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
andrea81
30/05/2020
8 mesi fa
Link copiato