Chambeyron (Brec de) Couloir Nord Bonacossa

Chambeyron (Brec de) Couloir Nord Bonacossa
La gita
sborderzena
01/05/2011

Gita in compagnia di Alain-Diego-Flowered. Partiti con qualche dubbio sulle condizioni. Dubbi che diventano drammatiche certezze mentre ci muoviamo su erba a quota 2500m circa. Putain! Osserviamo che qualche itinerario è ancora a posto,potrà essere un buon ripiego. Si prosegue. Conoide. Il buon innevamento ci solleva l’umore e si prosegue. Le tracce viste al Pas de Couleta diventano tacche che salgono sul Boujon. Noi andiamo a destra. La neve migliora via via che si sale. Intanto i tracciatori sono diventati trituratori. Arrivano al bivio. Una voce, ci giriamo e sono gli amici Feis e DarioTarik. Cambiano attrezzatura e salgono anche loro. Si sale, si traccia. Si fatica. Abbiamo con noi corda, imbrago e pala. Ci piacerebbe uscire sul plateau. Siamo alla selletta e si vede la rampa finale, innevata sulla quale incombe una cornice non particolarmente ostica. Si sale ancora e sulla destra si capisce, ora,che il passaggio c’è. Ancora qualche metro e sono sul plateau. Una bella sensazione mi prende. Guardo Alain qualche metro sotto di me. Lo aspetto. Camminiamo un pò straniti su questa naturale terrazza bianca. Luccica di luce accecante. Raggiunta la croce ci rilassiamo qualche minuto. Nel frattempo Feis e Dario escono. Ci raggiungono e sono strette di mano e sorrisi. Anche loro, come noi, felicemente sorpresi di essere lì sopra. Ci diamo punta a fouillouse per una birra. Li lasciamo godersi la cima, il cielo blu e l’argento della neve. Curviamo sul plateau e raggiungiamo l’ingresso. Cambio sci-ramponi e facilmente raggiungiamo un punto buono per calzare gli sci. La neve facile fa scorrere via questo canale, che lo scorso anno fu teatro di una discesa “hard” in compagnia di Skenone. Al bivio ri-cambio sci-ramponi e saliamo il Boujon, sfruttando la traccia.
Una buona giornata conclusa in allegria con una birra e davanti a monsieur “Le Brec”. Oggi un vero signore!

Link copiato